Hubert Kölsch presenta il libro Il Linguaggio di Dio (Anima Edizioni)

Libro Linguaggio-Dio-Hubert-Kolsc
Di fronte agli ostacoli, non dobbiamo lamentarci, ma chiederci “perché”?

La spiritualità non è solo leggere libri o fare meditazione, ma è una esperienza che si vive.

Dobbiamo poter entrare in Chiesa con un cuore aperto ed essere in pace, se vogliamo ricevere tutti i messaggi spirituali. Un conto è la Chiesa come istituzione, un altro è la Chiesa come testimone dell’energia di Dio e Gesù.

Nelle numerose opere artistiche e religiose sono racchiusi importanti messaggi.

Quando lavori con gli angeli, loro sono felici se mostri di essere grato per il loro aiuto. Ma a Dio non basta.

Dio non conosce eccezioni. Lui è ovunque e con chiunque. Non importa chi abbia “ragione”.

In genere chiediamo a Dio di fare per noi. Ma noi cosa possiamo fare per qualcuno che è onnipresente e onnipotente? C’è una cosa che lui non può fare per noi: accettare la nostra vita. Lui può sostenerci, ma solo noi possiamo accettare il nostro percorso, senza eccezioni.

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook