gnocchi0

Una ricetta facile e gustosa dal libro Il Cibo della Gratitudine – Guida alla macromediterranea a cura de La Grande Via.

 

La pasta fatta in casa è un ritorno alla tradizione. Se poi si utilizzano prodotti locali riusciamo anche a essere sostenibili e a valorizzare l’economia del territorio.

Per questi gnocchi abbiamo usato, oltre al riso, il grano saraceno toscano, macinato nel mulino casalingo, e la zucca.

Il grano saraceno è un cereale tipico invernale: ha eccezionali proprietà riscaldanti. Basta veramente poco e può essere anche un ottimo esercizio di meditazione… in cucina.

Gnocchi di grano saraceno e zucca

 

INGREDIENTI

250 gr di polpa di zucca cotta (non calda), preferibilmente Delica o Mantovana.

250 gr di farina: 50% riso integrale e 50% grano saraceno integrale. La quantità di farina dipende dal tipo di zucca scelta.

1 cucchiaino di sale marino integrale

noce moscata (pizzico, opzionale)

 

PROCEDIMENTO

gnocchi2L’accortezza è quella di scegliere una buona zucca, piuttosto soda e poco acquosa. Diversamente, il risultato non sarà altrettanto saporito e il rapporto con la farina cambierà.

Impastare il tutto, fino a ottenere una consistenza lavorabile.

Formate, quindi, dei cilindretti e tagliateli in gnocchetti di dimensioni più o meno omogenee. Potete anche srotolarli su una forchetta.

Come condirli? Si possono servire con funghi trifolati oppure con un nitukè di cavolo verza.

Oppure potete preparare una cremina miso-tahin (una parte di miso e due di tahin), unita a una cipolla grattuggiata e un po’ di acqua (potete utilizzare l’acqua di cottura degli gnocchi).

Redazione Anima.TV
Ricetta presa dal libro Il Cibo della Gratitudine – Guida alla macromediterranea (La Grande Via).
(Immagini reperite via web).

 

NOTA. Segnaliamo che il prof. Berrino, che ha contribuito alla stesura del libro Il Cibo della Gratitudine – Guida alla macromediterranea, è a Milano il 29 gennaio 2017 per la presentazione del libro. Tutti i dettagli a questo link.

berrino-evento

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook