Incontro con Patrick Torre (Milano Yoga Festival 2017). Per approfondimenti sui percorsi con Patrick Torre visitare www.anantamatra.it.

Lo yoga e il suono non si possono separare, vanno insieme.

Lo Yoga del Suono si basa su una tecnica che porta alla meditazione.

In genere c’è confusione sulla meditazione. Viene usata nelle scuole e nelle aziende per calmare la mente. La meditazione in realtà non serve a calmare la mente, ma riguarda il non mentale.

Nello Yoga del Suono viene utilizzata la voce e il canto dei mantra come mezzo per giungere alla meditazione.

I chakra sono centri energetici, porte di ingresso sulle nostre differenti qualità: c’è la porta del fisico, dell’energetico, del mentale.

La meditazione, prendendo distanza dai meccanismi mentali, ci porta alla scoperta del corpo astrale e infine spirituale.

Possiamo considerare lo Yoga del Suono come soddisfacente dei seguenti tre obiettivi: la ricerca del benessere (che è lo scopo della maggior parte delle persone che si iscrivono a un corso di yoga), la ricerca di evoluzione (il superameto dei drammi emotivi e lo sviluppo di una centralità in se stessi), e la ricerca della verità.

Siamo una rappresentazione del macrocosmo nel microcosmo.

Viviamo in una realtà vibrazionale e attraverso i suoni e i mantra possiamo toccare le parti più profonde di noi.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: http://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook