Intervento di Cinzia Contarini al convegno Dialogando con gli Autori organizzato da Anima Edizioni (Milano, 26 novembre 2017) al quale è intervenuta come autrice del libro Luna, Corpo, Amore.

Il libro Luna Corpo, Amore è disponibile in tutte le librerie o tramite web a questo link.

Libro-Contarini-Luna

 

Tra gli argomenti del video:

Siamo tutti connessi, ma spesso non ne siamo consapevoli. La consapevolezza si acquisisce nel momento in cui ci si permette di esplorare, ma per esplorare bisogna sentirsi al sicuro.

Conoscere il corpo ci aiuta a sviluppare la consapevolezza.

Se abbiamo vissuto condizioni infantili difficili, ci siamo programmati a reagire nella difesa, lontano da un senso di sicurezza.

Ci sono dei processi neurobiologici che possono impedirci di accedere al mondo interiore perché ci impediscono di aprirci.

Se non siamo stati sufficientemente amati, avremo dei circuiti neuronali bloccati da una parte e bloccati dall’altra. Il mondo interiore allora sarà sentito come un luogo pericoloso.

Le emozioni hanno una matrice femminile. Nella Medicina Cinese lo Yin, l’aspetto femminile, è considerato l’origine di ogni cosa.

La connessione con gli altri non è possibile se prima non ci connettiamo con noi stessi.

Quando i bambini vivono esperienze condizionate di amore, si trovano a dover rinunciare a delle loro parti e a considerarle sbagliate.

L’energia femminile è una modalità a cui accedono sia gli uomini sia le donne, ed è quella che ci permette nei primi anni di vita di sentirci al sicuro nel mondo.

L’energia del femminile ci chiede di esplorare la notte, entrare in un atteggiamento di calma e rilassamento, e seguire una piccola disciplina.

In Occidente la disciplina è sentita come costrizione. In realtà un conto è la volontà che nasce dall’amore e un altro quella che nasce dalla costrizione.

Se siamo cresciuti in un ambiente disfunzionale, dove ci hanno costretto a fare quello che non volevamo, sviluppiamo un senso di imposizione interna, che come effetto ha la procrastinazione, perché non riusciamo a sentire la volontà come legata all’amore.

L’energia del femminile ha a che fare con il rilassamento, la calma e l’ascoltare noi stessi.

Siamo in genere molto auto-centrati, mettiamo l’attenzione su di noi e a pochi umani intorno a noi: il resto delle relazioni è poco ampio. Il pericolo è di cercare una soluzione limitata a quello che vediamo intorno. Se invece abbiamo il coraggio di attingere al nostro mondo interno, che è vastissimo, scopriamo nuove connessioni.

Le persone non potranno superare mai i loro limiti se non effettuano questi passi: ricordare, riflettere su di sé, ascoltare le sensazioni del corpo, prendere i propri desideri e bisogni interni, prendere decisioni. Il che significa entrare in contatto con se stessi.

Possiamo ritrovare la connessione fra il mondo interiore, il corpo e il cosmo. Il libro “Luna, Corpo, Amore” ci aiuta a metterci su questa strada.

I sintomi fisici e psichici sono i segnali che avvertono che si è perso un equilibrio.

Nella Medicina Cinese l’elemento acqua è connessa all’energia renale. Il fuoco corrisponde invece al fuoco. L’equilibrio tra cuore e reni permette di creare un’ottima salute emotiva.

I liquidi e l’acqua sono alla base dell’informazione, anche dentro il nostro corpo.

L’energia renale è connessa alla volontà, alla capacità di riconoscere i propri desideri e talenti, all’impegno e alla dedizione, e ha come nemico la paura, lo stress e gli shock.

Nelle donne le atmosfere delle emozioni e dei liquidi sono molto più accentuate, esse sanno contattare più facilmente le proprie emozioni e altrettanto sanno muovere quelle degli altri.

Le donne danno importanza a come funziona l’amore nella loro vita e alle relazioni.

L’amore è certamente la cosa più importante da realizzare, ma spesso si parla di amore inteso non come realizzazione del proprio essere, ma come dipendenza affettiva e bisogno di essere amati.

L’energia scorre dentro di noi e deve essere trasformata. Le emozioni dolorose non sono negative in sé, esse servono semplicemente a smuovere l’energia. Il problema è quando le blocchiamo dentro di noi.

Non basta tuttavia smuovere l’energia, come per esempio fa ottimamente l’agopuntura. Ci vuole anche coscienza, perché il cambiamento profondo deriva dall’acquisire consapevolezza sul perché avevamo bloccato le nostre energie.

La capacità di ascoltarsi è fondamentale. L’ascolto ha a che fare con la mamma. Dobbiamo ascoltare la nostra voce interiore.

Il colore blu è connesso con il sistema dopaminergico, calma ma allo stesso tempo energizza.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: http://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook