Intervento di Daniele Palmieri al convegno Dialogando con gli Autori organizzato da Anima Edizioni e al quale è intervenuto come autore del libro Autarchia Spirituale (Milano, 26 novembre 2017).

Il libro Autarchia Spirituale è disponibile in tutte le librerie o tramite web a questo link.

Libro-Palmieri-Autarchia

 

Tra gli argomenti del video:

La parola “anarchia” significa assenza di governo. “Autarchia” significa invece “bastare a se stessi” o “porre il principio in se stessi”.

La filosofia occidentale antica riguarda la nostra realtà moderna perché contiene principi applicabili in modo pratico alla nostra esistenza.

Il filosofo nell’antichità per dichiararsi tale doveva vivere mettendo in pratica le proprie teorie. Diversamente, sarebbe stato solo un “sofista”, una persona che parla e basta.

Nel libro Autarchia Spirituali sono proposti esercizi di tre tipi: nei confronti di se stessi, degli altri e del mondo.

Ognuno fa esperienza della realtà da una prospettiva soggettiva. Ciascuno di noi vive nel mondo del fenomeno, che è il risultato delle proprie percezioni sensoriali e del proprio modo di filtrare il mondo.

Nel sogno la nostra mente costruisce una intera realtà a partire da zero. Paradossalmente quando sogniamo abbiamo un’attività cerebrale più intensa rispetto a quando siamo svegli.

Cosa ci può trasmettere il mondo dei sogni nella vita quotidiana? Qual è il rapporto tra sogno e realtà?

È un’utile prospettiva immaginare la realtà come se fosse un sogno, perché quando abbiamo un incubo possiamo svegliarci e dirci che stavamo solo sognando.

Vivere la nostra realtà come fosse un sogno, significa viverla nel pieno delle nostre attività cerebrali.

L’esercizio filosofico della morte implica di assumere la consapevolezza di dover morire e quindi l’impermanenza della realtà, per spronarsi a vivere ogni attimo in modo autentico e intensamente.

Gli antichi avevano una visione dei sogni molto amplia. Per loro i sogni erano l’accesso a una realtà aumentata, collegata ai segreti del cosmo e nella quale fondersi in un’unione mistica con l’esistenza.

Nel libro Commento al Sogno di Scipione Macrobio parla di cinque tipi di sogno, che possiamo ridurre a tre.

L’Insomnium è un tipo di sogno che rimette in scena le faccende della vita quotidiana, compresi desideri e impulsi.

Il secondo tipo di sogno è l’Oracolum. In questi sogni un parente o un personaggio illlustre si presenta in sogno e comunica in modo oracolare qualcosa che riguarda il nostro futuro.

Il Somnium è il livello più elevato di sogno, la visione mistica. Sono sogni molto rari che ci mostrano una realtà altra, più elevata.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: http://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook