Intervento di Erica F. Poli al convegno Dialogando con gli Autori (Milano, 26 novembre 2017), al quale è intervenuta come autrice del libro Poiesis – Psicoterapia in Poesia (Anima Edizioni).

Il libro Poiesis è disponibile in tutte le librerie o tramite web a questo link.

Libro-Poiesis-Poli-2

 

Tra gli argomenti del video:

La poesia accade quando ci permettiamo di risuonare con le persone e con le situazioni.

Ciascuno di noi ha una propria percezione della poesia, che ha incontrato perlomeno durante gli anni di scuola.

La poesia è un modo di approcciare le cose in maniera diversa rispetto al pensiero lineare e razionale.

La poesia è fatta di parole, ma in realtà è un atto che cambia qualcosa.

Le cose non succedono a seguito di un “perché”, ma seguono un flusso verso un “affinché”.

L’anima usa la poesia, che è una forma di parola differente dalla parola informativa.

Le parole della poesia servono a catturare qualcosa che non ha una logica.

L’artigiano è colui che crea qualcosa di unico, ogni sua opera non è mai identica a un’altra.

Poesia è quando una bellezza improvvisa, istantanea, si affaccia al tuo sguardo e sposta la tua coscienza.

La poesia, come le immagini, i sogni e l’arte, può essere uno strumento di cura.

Il libro Poiesis nasce da frasi e osservazioni raccolte durante le sedute di psicoterapia della Dott.ssa Poli.

La poesia è connessa al fare, al vivere.

Spesso cerchiamo di ottenere dei cambiamenti agendo in modo razionale, ma i veri cambiamenti si ottengono nel buio, nel silenzio, nell’incertezza.

(Segue un esercizio pratico per creare poesie.)

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: http://anima.tv/netiquette/

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook