zucca2

La zucca è un gustoso ingrediente invernale che possiamo utilizzare per creare dei ravioli crudisti senza l’uso di farine o cereali . Scopriamo come con questa ricetta di Francesca Più.

 

Carissime e carissimi, per la ricetta crudista dedicata al mese di febbraio voglio condividere con voi un fantastico modo di utilizzare un fantastico ingrediente invernale: la zucca! Avreste mai pensato di poterla utilizzarla come sfoglia? Nel crudismo si può! Ecco come.

Raviolini di zucca ripieni

Ingredienti

zucca1mezzo “collo” di una zucca violina cruda (che è una zucca allungata, ci riferiamo quindi alla parte superiore che ha la forma di un collo allungato e che corrisponde alla parte non cava), che va mondata e tagliata sottile con la mandolina, e marinata per una notte nel succo di limone con un poco di sale integrale ed erbe aromatiche a piacere (sino a ottenere dei dischi di zucca molto morbidi e malleabili)
• qualche fetta di porro
• 1 cucchiaio di tahina integrale (salsa di sesamo)
• 4 pomodori secchi ammollati
• spremuta di un’arancia piccola (o mezza grande)
• qualche seme di melagrana
• un pugno di nocciole sgusciate
• prezzemolo q.b.
• aceto di mele non pastorizzato q.b.
• semi di papavero q.b.

Attrezzatura

• mandolina
• frullatore a immersione

Procedimento

Frullate la salsa tahina con il porro, il succo d’arancia, i chicchi di melagrana, i pomodori secchi precedentemente ammollati, buona parte del ciuffetto di prezzemolo, l’aceto di mele, aggiungendo acqua a filo se necessaria. La salsa di accompagnamento è ora pronta.

Proseguendo con il ripieno, tritate il ciuffetto di prezzemolo rimasto con le nocciole e circa 2 cm di porro.

Farcite infine le “sfoglie” di zucca – precedentemente mondate, tagliate e marinate, devono essere molto morbide! – con il trito interno, chiudendole su loro stesse come dei raviolini.

Condire il tutto con la salsa alla tahina, spolverando con i semi di papavero.

Buone sperimentazioni, ci vediamo a Marzo!

Francesca Più

P.S. Sapete che i semi di papavero sono un concentrato di micronutrienti che hanno un effetto benefico su (per dirne qualcuna) stress, ansia, alterazioni del metabolismo e dell’assetto cardiocircolatorio? E sono anche buonissimi… Non facciamoli mancare nella nostra dispensa!

zucca2

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook