Alberto Figliolia

Alberto Figliolia, citizen journalist, free lance, blogger e inviato di tellusfolio, è nato a Rozzano e vive a Cesano Boscone.

Con la casa editrice Albalibri ha pubblicato i volumi di poesia Milano-Tirana senza ritorno/Milano-Tirana pa kthim (con Çlirim Muça, tradotto in albanese), Il vino giusto, Poesiedufficio, Diapositive d’immortalità, Dopo gli angeli precipitati, Poesie scelte; le raccolte Haiku per caso (traduzione in olandese, inglese e portoghese) e Lo stupore del vuoto (traduzione in inglese, spagnolo, russo e latino); le antologie di limerick (con Çlirim Muça) Anka, una ballerina di Danzica e Limerick al sole (illustrato); il libro di petit onze (con Çlirim Muça, traduzione in francese) Piccolo undici-Petit onze; le fiabe Gigetto e La città sommersa (traduzione in inglese); i libri di aforismi Pensieri bisestili-Zibaldone ribaldo e Euforismi per finta (aforismi).

Ha, inoltre, curato e scritto svariati libri di sport.

Suoi scritti, articoli e poesie compaiono in numerose antologie e raccolte.

Da alcuni anni collabora, coadiuvando la responsabile Silvana Ceruti, al Laboratorio di lettura e scrittura creativa attivo nella Casa di reclusione di Milano-Opera.