Video in primo piano

I Cinque Abbracci

 

Conferenza di Carlotta Brucco dedicata al suo libro I Cinque Abbracci (Anima Edizioni)

Il libro I Cinque Abbracci nasce dalla preghiera e dalla richiesta di poter dare a tutti un sollievo emotivo e spirituale, e far sì che ogni persona tocchi la propria pienezza e fioritura, in modo semplice e veloce.

La tecnica insegnata nel libro, si avvale della forza del simbolo, che agisce al di là del ragionamento.

La realtà non è fissa, ma è un insieme di possibilità, ma ciò che diviene “reale” spesso è quell’unica possibilità che vediamo, spesso frutto dei condizionamenti. Per questo è importante avere una Visione di pienezza di noi stessi e degli altri, perché è la nostra Visione che determina la realtà.

Se abbiamo una Visione di mancanza di noi stessi, come facciamo a dare il nostro meglio e a far fruttare i nostri talenti? Inevitabilmente richiameremo una Visione di mancanza.

Spesso la nostra Visione di mancanza non è nostra, ma è qualcosa che abbiamo subito dagli altri. Occorre allora che impariamo a creare Visioni di successo e pienezza.

L’abbraccio è una chiave di liberazione. Certo, tutte le religioni dicono che la chiave che apre tutte le porte è l’amore… ma questo è un termine così vago e personalizzato che può creare fraintendimenti… Ma se partiamo dall’abbraccio, allora entriamo nella chiave e nell’energia per sciogliere le Visioni di mancanza.

Il Primo Abbraccio ci insegna a liberarci dai mostri della nostra ansia, paura, preoccupazione…

“L’unico modo che hai per liberarti del mostro della sconfitta, è abbracciarlo”

Se non ci Vediamo e se non riusciamo a Vederci Felici, non lo saremo mai.

Dobbiamo ricostruire le nostre Visioni di Pienezza, richiamarle a noi, altrimenti continueremo a generare mancanza.

Nel Primo Abbraccio, si impara a trasformare le proprie paure e gli ostacoli del creare Visioni di pienezza.

Poi ci sono tre Abbracci di “atteggiamento”, che aiutano a creare la Visione. L’atteggiamento del “non so” permette di lasciar andar via le credenze. L’atteggiamento contemplativo è guardare a quello che c’è con tenero sguardo, senza “dire la nostra”. L’atteggiamento
di fiducia nella vita è fidarsi del fatto che tutto è amore; c’è sempre l’amore che ci sostiene, anche nei momenti di sofferenza.

Per sentire la grazia, dobbiamo aprire il cuore.

Non ci serve di non avere debolezze e fragilità per essere pieni e felici. Non dobbiamo temere le nostre fragilità o debolezze, ma abbracciarle. Allora smettono di essere un problema e ci permettono di creare una vita di pienezza.

 

I Cinque Abbracci Carlotta Brucco

 

 

 



Enjoy the News

Abbracciare la vulnerabilità

Non si possono sopprimere le emozioni in maniera selettiva… perché quando sopprimiamo la paura e la vulnerabilità, sopprimiamo anche la gioia, addormentiamo la gratitudine e diventiamo...

NEWS Redazione

Care Anime

Domenica 25 novembre ti aspettiamo al convegno di Anima Edizioni “Dialogando con gli autori” a Milano, in Corso Vercelli 56. Sarà l’occasione per conoscere i nostri autori dal vivo all’insegna di una giornata esperienziale e colma di gioia. L’ingresso è gratuito ma occorre prenotare. Pranzo vegano offerto da Anima Edizioni. Per maggiori dettagli clicca qui.



  • Tutti gli autori
  • Articoli e Video
  • Categorie
  • Sezioni


Angeli

Yezale’el

Dal 21 al 26 Maggio

yod-zain-lamed Il mio sguardo mira in alto  Dal 21 al 26 maggio  Tutti sanno, credo, che un maschio è un individuo che dispone di scarsa energia femminile, e ha bisogno...
Seleziona un Angelo