07art_Yogananda2

461 dialoghi del grande mistico Paramahansa Yogananda. Un tesoro di luce svelato dal suo discepolo diretto Swami Kriyananda

Avevo ventidue anni quando giunsi da lui…”, così scrive Swami Kriyananda nella premessa al suo libro, Conversazioni con Yogananda, frammenti di vita interiore che escono dalla memoria e diventano dialoghi vivi, fatti di immagini, suoni, coscienza. Era il 1948. Dopo cinquant’anni, Kriyananda, uno dei pochissimi discepoli diretti viventi del grande maestro indiano Paramahansa Yogananda, autore di Autobiografia di uno Yogi, riapre per noi il prezioso scrigno dei suoi taccuini e li trascrive rivelandoci un tesoro di appunti e memorie in cui il divino Maestro parla e ‘mostra la via’ ai suoi discepoli e a coloro che hanno avuto la benedizione di incrociare il suo sguardo quando era ancora in vita.

Fu Yogananda stesso ad esortare il giovane ed entusiasta discepolo a prendere nota delle sue conversazioni; “…da quel momento” dice Kriyananda, “i taccuini che le contenevano sono stati i miei averi più preziosi e proteggerli è stata la mia principale preoccupazione.” La fecondità di Swami Kriyananda come scrittore è oggi nota in tutto il mondo, tuttavia, nelle pagine di questo libro, possiamo trovare una diversa intimità, che non è il rievocare nostalgico e sbiadito, ma la forza e la saggezza di una guida che ci conduce dolcemente ad un incontro che può trasformare la nostra consapevolezza.

Per “estrarre i diamanti dalla miniera”, per dare inchiostro e struttura ad un progetto che affonda le sue radici all’inizio del cammino spirituale dell’autore, ci sono voluti anni. Tanti, tutti quelli necessari a far maturare il frutto di una vita spesa nella devozione e nel servizio. Una parte del materiale è già comparsa in altri due libri dell’autore, Il Sentiero eL’essenza dell’autorealizzazione, ma, spiega Kriyananda, “rimanevano parecchie conversazioni che non erano state utilizzate, o che avevo citato solo in parte […]. Il mio pensiero era questo: lasciatemi progredire sul sentiero spirituale, forse tra altri vent’anni sarò in grado di presentare questo materiale con maggiore saggezza”.

Questo libro ci tocca con 461 conversazioni dirette, riportate con la fedeltà da un discepolo che ha votato la propria esistenza alla diffusione degli insegnamenti del suo amatissimo Maestro. Parole che riempiono l’anima di gioia, speranza e fede, accolte dai devoti di allora come da chi, oggi, vuole attingere alla pura ed ispirante fonte del grande guru indiano che ha diffuso in occidente le tecniche del Kriya Yoga.

Conversazioni con Yogananda non vuole essere un semplice libro di ricordi e nemmeno uno scritto puramente celebrativo; è piuttosto un “album spirituale”, che permette di vedere il Maestro nella ricchezza dei suoi volti, tanto nell’affettuosa umanità spesa nella quotidianità con i propri discepoli, quanto nell’enorme levatura spirituale che ha contraddistinto e continua a contraddistinguere la sua vita ed i suoi insegnamenti. Il modo in cui si rivolgeva alle persone, i consigli che dava agli aspiranti spirituali, come si poneva di fronte a temi quali la religione, la meditazione, la pratica quotidiana, la reincarnazione, il matrimonio, il lavoro… Come ispirava a crescere, con quali toni coinvolgeva o rimproverava.

Swami Kriyananda ci regala aneddoti pieni di vivacità e freschezza ma ricchissimi di profonde verità spirituali, belli di una bellezza preziosa al cuore. Un libro di inestimabile valore che ci porta, con Kriyananda, ai piedi di questa luminosissima anima per attingere parole che hanno il potere di aprire la nostra mente ed i nostri orizzonti. Meditare su questi fiori di saggezza può portare tutti, devoti e ricercatori spirituali, a qualunque sentiero appartengano, ad una più intima comprensione della vita, di sé stessi e di Dio e può aprire la porta della felicità interiore.

Qua e là le riflessioni dell’autore, come fili d’oro, incorniciano la gemma degli insegnamenti, con discrezione, con la discrezione ed il rispetto propri di chi, trovato il tesoro prezioso di cui parla Gesù Cristo e venduto tutto per possederlo, lo offre agli altri con mani colme di luce.

 

Logo_Tema_Salute   Img art abuction 3

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook