Protezione, Possibilità e Sfide sotto il Cielo del 2010

Scopriamo insieme le influenze stellari che caratterizzano l’anno 2010 e come agiscono nei segni dello Zodiaco…

Il 2010 è ancora caratterizzato da un confronto diretto tra i Signori del Cielo Saturno, nel segno della Bilancia, ed Urano che entra nel segno dell’Ariete il 29 Maggio. Questa opposizione nei segni cardinali è enfatizzata da Plutone che per tutto l’anno in corso soggiorna a 4° del segno del Capricorno.

A livello sociale e per le strutture che regolano la vita dell’uomo, significa un confronto tra vecchio e nuovo, la necessità di un rinnovamento che porta all’inizio di un nuovo ciclo. Il singolo si confronta con la collettività ed è spinto a riconsiderare se stesso alla luce delle esigenze collettive. La congiunzione di Giove, energia espansiva, con l’irruenza di Urano nel segno dei Pesci favorisce questo processo anti-egoico di smaterializzazione e favorisce invece la percezione dell’unità di tutte le cose e di tutti gli esseri.

Plutone, da pochi anni entrato nel segno del Capricorno, porta con sé un lento processo di ricostruzione delle strutture che governano la vita umana in tutti gli ambiti: politico, sanitario, educativo… Queste strutture saranno sempre più portate ad allargarsi e in questo processo verranno smantellati, alcune volte a torto altre a ragione, i particolarismi.

I prossimi anni saranno intensi dal punto di vista sociale, ma poiché l’Umanità può contribuire grazie al pensiero e allo sviluppo del libero arbitrio al futuro e alla storia, questo passaggio può essere l’occasione per ristabilire una sorta di riequilibrio psico-fisico per ogni singolo essere umano e per il grande essere, composto da ogni singola esistenza, che è l’Umanità nella sua interezza. Sarà un anno di nuovi inizi caratterizzato dai segni cosiddetti “cardinali” così chiamati perché iniziano le stagioni. Nel 2010 questa enfasi “cardinale” si tradurrà nell’inizio di nuove stagioni per l’evoluzione dell’essere umano e per la società.

A breve termine l’anno è caratterizzato dalle energie perforanti di Marte in lungo transito nel Leone da ottobre del 2009 fino a Giugno 2010 e di Venere che sceglie lo Scorpione per soffermarsi nel segno dal 9 settembre del 2010 fino all’8 gennaio del 2011. I due pianeti che infondono e regolano il desiderio scelgono dunque quest’anno due segni ardenti e combattivi nei quali soffermarsi ed accentuare il lato passionale e più intenso del desiderio favorendo così cambiamenti repentini, enfatizzando le lotte, intensificando probabilmente gli scontri ma anche indirizzando le forze con determinazione e con slancio.

Mercurio, pianeta che regola le comunicazioni, gli scambi e le attività mentali ed intellettuali, privilegia nel 2010 i segni di Terra con lunghi transiti prima in Capricorno a inizio anno, poi in Toro dal 3 Aprile al 10 Giugno ed infine in Vergine dal 28 Luglio al 4 ottobre. Favorisce perciò, lungo il corso dell’anno, un tipo di pensiero e di mentalità pragmatica votata alla costruttività, all’economia, all’agricoltura e può sostenere le ricerche ambientali e tutte le nuove scoperte dell’ecologia e della scienza che riguardano l’ambiente e l’utilizzo delle sue risorse.

In luce quest’anno saranno soprattutto le prime decadi dei segni cardinali cioè l’Ariete, il Cancro, la Bilancia e il Capricorno. L’Ariete può iniziare l’anno con le avvisaglie di qualche insofferenza che si renderà manifesta col transito di Giove e poi di Urano nel segno a partire da Giugno. I nati nella prima decade sentiranno con maggiore enfasi la necessità di equilibro tra il vecchio e il nuovo. Avranno voglia di cambiare completamente, di intraprendere nuove imprese e la sensazione di essere frenati potrà manifestarsi sia attraverso avvenimenti che costringono alla responsabilità e all’impegno sia attraverso stati d’animo contrastanti.

Cruciale potrà essere la fine di Giugno con una culminazione di argomenti da affrontare che richiederà all’Ariete coraggio, qualità di cui è naturalmente dotato, fermezza e capacità di focalizzazione. Agosto sarà il mese migliore per il riposo, mentre da fine ottobre avrete la possibilità di riacquisire i vostri ritmi e il vostro equilibrio in vista di alcuni anni che potranno essere decisivi e sorprendenti.

Al Cancro si offre, a partire da quest’anno, una grande possibilità per rivedere il modo attraverso cui vivere le relazioni e l’ambiente domestico. Le energie espansive di Giove e di Urano nei Pesci (IX casa per il Cancro) favoriscono questo segno nell’ampliamento dei propri orizzonti mentali, nell’accettazione del nuovo, del diverso, nella liberazione dagli attaccamenti che spesso diventano un grosso ostacolo per i nativi del Cancro.

La parola chiave sarà l’Amore inteso nel senso più lato del termine: quello che ci apre alla fratellanza e ci rende veramente liberi. Dotati di un’eccezionale capacità affettiva i nativi di questo segno hanno come lezione principale quella di estendere il loro affetto al di fuori della cerchia famigliare e delle persone che li fanno sentire maggiormente sicuri.

Durante l’anno in corso il Cancro sarà spinto ad affrontare i cambiamenti e a rafforzare la propria capacità di elevarsi al di sopra delle questioni personali. Sarà dunque un periodo che anche per questo segno durerà alcuni anni portando grandi possibilità di crescita e di evoluzione. Essi non dovranno rinunciare a ciò che è la loro dote più bella: la capacità di amare e di occuparsi amorevolmente degli altri, ma saranno sollecitati dagli eventi a maturare queste loro qualità e a renderle realmente effettive. L’amore che stringe allo stomaco e fa soffrire è ancora un’illusione che porta sofferenza e spesso disagi fisici e involuzione spirituale.

L’autunno, con il rientro di Giove negli ultimi gradi dei Pesci e il lungo transito di Venere nello Scorpione, potrà essere propizio per vivere momenti romantici e sensuali tanto graditi a molti nativi di questo segno.

Un anno con tutte le probabilità “sentito” anche dai nativi della Bilancia, specialmente dalla prima e dalla seconda decade del segno. Saturno infatti è entrato lo scorso anno proprio nella Bilancia, il segno della sua esaltazione, ovvero la zona del Cielo nella quale il pianeta può manifestare le sue qualità migliori quali la giustizia, il senso di equità, l’armonia nelle forme della materia. Anche per questo segno gli affetti, le relazioni e la vita domestica potranno essere gli ambiti che porteranno esperienze significative tese alla consapevolezza e alla maturazione del nucleo della propria personalità.

Il modo di vivere i rapporti potrà venire messo in discussione, nuove energie entreranno nella vostra vita pubblica e nelle vostre relazioni. Chi vivrà questo periodo con partecipazione potrà acquisire un più profondo senso di responsabilità, una maggiore capacità di scelta e sicurezza personale. In ambito lavorativo potranno presentarsi nuovi impegni, nuovi progetti che vi metteranno a contatto con più persone.

L’attività professionale potrà essere rilevante e aumentare già a partire da inizio anno. Un periodo dunque intenso e impegnativo che anche a livello economico, se vi sarete coinvolti col giusto impegno, potrà portare buoni frutti già dall’autunno (Venere in Scorpione).

Un lungo periodo di lenta trasformazione è iniziato già da un po’ di tempo anche per il segno del Capricorno. Plutone, il planetoide della rigenerazione e dei cambiamenti totali e totalizzanti, è entrato a fine 2008 in questo segno in cui si fermerà fino a Marzo del 2023. Abbiamo già incontrato i significati di Plutone parlando delle previsioni generali dell’anno in corso; in relazione ai nativi del Capricorno, Plutone comincerà ad esercitare la sua influenza soprattutto sulla prima decade di questo segno.

Se nei due anni precedenti i nativi del segno hanno sfruttato i transiti planetari per allargare i propri orizzonti, il 2010 porterà alcune sfide nella carriera e nella vita domestica che potranno consolidare e definire le vostre scelte. Impegno, solerzia, capacità di focalizzazione e canalizzazione degli obiettivi, qualità che generalmente non mancano a questo segno, sono richiesti nel lavoro, mentre l’ambito domestico favorisce i cambiamenti di residenza e dei propri ritmi quotidiani.

Gli affari e la professione saranno ancora favoriti ma richiederanno ai nativi più impegno e dedizione. Saturno nella Bilancia e i lunghi transiti di Mercurio nei segni di Terra possono portarvi lucidità mentale, acuire la vostra determinazione e intensificare i vostri propositi.

Secondariamente i transiti planetari di questo periodo potranno caratterizzare l’attività e l’evoluzione personale dei segni cosiddetti mutevoli (Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci) e in particolare ancora della Vergine e dei Pesci, segni che negli ultimi due possono aver vissuto trasformazioni e sfide radicali per la loro personalità e per il loro destino.

I Gemelli vivono una lenta ripresa e l’anno in corso potrà finalmente ravvivare progetti, desideri ed entusiasmi. La I e la II decade sono favorite dal trigono di Saturno in Bilancia e a partire da Giugno dal sestile di Giove ed Urano che entrano nel segno dell’Ariete e possono favorire nuovi progetti per il futuro, nuove amicizie e nuove nascite sotto tutti i punti di vista.
Più frenati i nativi della III decade che potranno sentirsi più stimolati e iniziare un nuovo ciclo nel 2011.

Il segno della Vergine è un grande protagonista degli argomenti di questi anni: il servizio verso gli altri, la ricerca scientifica, l’economia, la previdenza ed anche i suoi nativi possono essere stati ed essere ancora al centro di profonde trasformazioni della personalità e del modo di vivere i sentimenti.

I transiti di Saturno e di Plutone incoraggiano la professione ma anche ai nativi Vergine richiedono impegno e capacità di mettersi in discussione specie nelle relazioni pubbliche e negli atteggiamenti personali che caratterizzano le medesime.

Potrete andare alla radice dei vostri problemi e l’energia irruente di Urano ha già cominciato a scavare profondamente dentro di voi sollecitandovi verso l’autenticità e invitandovi a lasciare da parte atteggiamenti troppo premeditati, costruiti o inutili sacrifici della personalità. Siate dunque più autentici e mettete da parte il timore di sbagliare. I lunghi transiti di Mercurio, il vostro pianeta governatore, nei segni di Terra vi accordano lucidità, capacità di comprendere il corso degli eventi e di scegliere la via migliore.

Un periodo creativo invece si prospetta all’orizzonte per il Sagittario: nuove idee, focalizzazione degli obiettivi saranno favoriti fino a giugno dal transito di Marte in Leone in combinazione al sestile di Saturno ai primi gradi della Bilancia. La I decade sarà vitalizzata anche dal passaggio di Giove e Urano nell’Ariete durante l’estate. L’opposizione che questi due pianeti formeranno con Saturno e il confronto tra il vecchio e il nuovo di cui abbiamo più sopra parlato, toccherà per il Sagittario settore della creatività e dei progetti per il futuro: potreste sentirvi dunque più impulsivi e sensuali, avere voglia di esprimervi ma sentire nel contempo la necessità di acquisire una maggiore serietà ed impegno per realizzare ciò che vi sta a cuore per il futuro.

La terza decade potrà sentirsi più frenata nella capacità o nelle possibilità di esprimersi e in questo caso sarà utile attendere tempi migliori per iniziare nuove attività e nuovi progetti.

La I decade dei Pesci potrà vivere finalmente un periodo più tranquillo sostenuto dal sestile formato da Giove che dal 18 Gennaio è entrato nel segno, con Plutone nel segno del Capricorno e verso l’autunno godere anche del lungo transito gratificante di Venere nello Scorpione che favorirà i viaggi, l’ampliamento degli orizzonti del proprio pensiero, i nuovi studi, le ricerche filosofiche e spirituali tanto care a questo segno, oltre ad enfatizzare la sensualità tipica dei nativi.

Durante l’estate la III decade potrà sentirsi più frenata negli stimoli e nelle occasioni: sarà allora un momento più giusto per prendersi una pausa di riposo. L’opposizione di Saturno con Urano potrà riguardare i vostri investimenti e la gestione delle vostre finanze potrà essere uno degli argomenti pregnanti dei prossimi due anni: i transiti planetari vi suggeriscono una ri-organizzazione delle vostre risorse.

Tra i segni fissi il Leone e lo Scorpione saranno maggiormente protagonisti dei transiti di questo periodo. I nativi del Toro, primo tra i segni fissi, nella ruota zodiacale, potranno vivere a inizio anno periodi tensioni e attriti provocati dal lungo transito prima di Marte in Leone, che toccherà con molta probabilità la sfera domestica con probabili discussioni in questo settore o la tendenza da parte del soggetto Toro ad egemonizzare l’ambiente domestico. L’anno in corso sarà in genere privo di situazioni ragguardevoli per questo segno che potrà vivere periodi alterni di serenità e qualche tensione provocata dai transiti veloci.

Antagonista del momento storico che stiamo vivendo il Leone è sicuramente uno dei segni fissi più interessati dai transiti del momento. Segno caratterizzato dall’impulso verso l’individuazione in un era storica che va verso la spersonalizzazione e il collettivismo, il Leone sentirà probabilmente nei prossimi decenni questo enorme contrappeso e se i più boriosi ne saranno sicuramente travolti, le personalità più coscienti del segno saranno invece impegnate e protagoniste di un lento processo che dovrà assegnare ad ogni individuo un suo ruolo cosciente e responsabile all’interno di un più grande organismo.

Caricati dell’energia di Marte in lunghissimo transito nel segno da ottobre 2009, i nativi del Leone inizieranno probabilmente l’anno con un po’ di tensione a causa delle numerose opposizioni che questo pianeta andrà ad affrontare fino a metà Febbraio. La I decade è sicuramente la più interessata dai fenomeni celesti del 2010 grazie ai transiti di Giove e di Urano in Ariete, a partire da Giugno, che doneranno ai nativi il desiderio di muoversi, di viaggiare e anche di esplorare nuove frontiere della mente e dello spirito.

L’opposizione tra Saturno e Urano può riguardare per il Leone gli atteggiamenti mentali. Negli anni scorsi molti nativi del segno hanno potuto acquisire una maggiore stabilità mentale e di carattere, o una serietà di vita causata dalle prove di Saturno nel segno, poi di Giove e di Nettuno opposti che hanno smussato gli eccessi della personalità e in alcuni casi anche le proverbiali doti espressive del segno.

Proprio Marte riporta un nuovo vigore che aveva già potuto esprimersi per alcuni a fine dello scorso anno e che potrà di nuovo scorrere libero con la primavera. I nativi della I decade sentiranno riemergere un’esplosiva voglia di esprimersi e di provare ma in alcuni casi saranno temprati dalla serietà acquisita negli anni precedenti.

Questa acquisita ponderatezza si esprimerà attraverso il sestile che Saturno forma dal segno della Bilancia come una possibilità di vivere l’espressione della propria personalità con maggior consapevolezza. La primavera e l’estate saranno i periodi più espressivi e significativi per questo segno, mentre l’autunno potrà portare ai nativi il desiderio di ritirarsi tra le quiete mura domestiche.

Dopo un inizio in sordina i nativi dello Scorpione potranno vivere un periodo espansivo e gradevole in febbraio e in marzo e un autunno piacevole. Il periodo in corso permette ai nativi di riguadagnare energia e di riorganizzare con una certa tranquillità la propria vita.

Anche i nativi dell’Acquario possono godere in questo momento di una riacquisita fiducia che permetterà loro di muoversi con maggior sicurezza, di riorganizzare le proprie risorse economiche e consolidare i propri valori. La prima decade è la più interessata dai transiti planetari di questo momento e nonostante qualche periodo passeggero di attrito, potrà godere di una buona vitalità mentale. Alcune sfide si presenteranno nella professione e nella carriera a inizio anno e in autunno e dovranno essere affrontate con il giudizio e la fermezza che può donarvi il favorevole trigono di Saturno dalla Bilancia.

Ricordiamo infine che per dare un senso ai moti planetari occorre sempre considerare che l’Universo si muove all’unisono e che anche i corpi celesti, esseri viventi di grandi dimensioni e dunque dotati di più magnetismo, combattono anch’essi le loro lotte per la sopravvivenza in seno al cosmo. I pianeti più piccoli sono attratti e spesso catturati nell’orbita di quelli più grandi, le galassia di dimensioni inferiori da quelle di dimensioni superiori, come la nostra via Lattea che si sta mano a mano avvicinando alla più grande galassia di Andromeda per formarne probabilmente un’altra di dimensioni maggiori.

I pianeti sono l’evidenza delle leggi cosmiche, ci indicano i movimenti della danza del grande orologio celeste, essi sono perciò nostri maestri, dei e nostre guide. Interagire con questa danza celeste significa avere desiderio di vivere senza timori e pregiudizi, avere desiderio di conoscere la propria posizione e la propria funzione, di partecipare infine per muoverci con scioltezza nella bellezza dell’armonia cosmica e amare senza confini.

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook