Fare Yoga in aereoporto... a San Francisco

All’aeroporto di San Francisco nasce la prima sala yoga al mondo per i viaggiatori in attesa…

Stress in aeroporto per ritardi o mancate partenze, o semplicemente per l’attesa? La soluzione per evitare tutto questo è stata trovata a San Francisco, il cui aeroporto è da qualche giorno il primo al mondo ad avere una sala yoga.

L’idea è stata della direzione dello scalo aereo della città californiana: terminati i controlli di sicurezza, i passeggeri che lo desiderano possono rilassarsi in una stanza di 14 metri quadrati attrezzata con luci soffuse, pavimento in legno, muri e soffitto dipinti di blu e un grande specchio a una delle pareti. Tutto questo nel Terminal 2, sottoposto a un’azione di maquillage e che ora propone la sala yoga in sostituzione di un’alternativa al bar o nel classico spazio di attesa.

“La nostra iniziativa – ha sottolineato John L. Martin, direttore dell’aeroporto internazionale di San Francesco – è un passo in avanti per dare ai nostri passeggeri l’opportunità e lo spazio necessario per rilassarsi prima del volo”.

Per accedere nella sala è necessario essere in possesso della carta d’imbarco e le uniche condizioni imposte per il suo utilizzo sono quelle di togliersi le scarpe, spegnere i cellulari e rimanere in silenzio.

La sala yoga è indicata in aeroporto con un simbolo che mostra una persona nella tipica posizione del Loto, a gambe incrociate. A suggerire l’attivazione di questo servizio sarebbe stato un passeggero. E a quanto pare l’idea è stata particolarmente apprezzata.

13art_YogaAir2

Fonte: www.turismoitalianews.it

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook