Meno stress se al lavoro c'è anche il cane

Secondo alcuni ricercatori americani, portare il cane al lavoro riduce lo stress…

Per chi non riesce a fare a meno del proprio cane neanche in ufficio, e passa le giornate a sospirare sentendone la mancanza, c’è una buona notizia: un recente studio pubblicato sull’International Journal of Workplace Health Management ha infatti dimostrato l’influenza benefica degli amici canini sullo stress, soprattutto sul posto di lavoro.

Lo studio, portato avanti da un team di ricercatori della Virginia Commonwealth University, ha preso in esame 75 dipendenti di un’azienda che consente di portare il proprio animale domestico al lavoro. Misurando i livelli di stress degli impiegati, i ricercatori si sono resi conto che chi andava in ufficio con il proprio cane aveva un livello di stress inferiore rispetto a chi lo lasciava a casa. Non solo: lo studio ha dimostrato che gli effetti benefici apportati dalla compagnia canina non si fermano al proprietario dell’animale, ma contagiano anche gli altri impiegati, al punto che anche chi non ne possiede uno vorrebbe portare a passeggio quelli dei colleghi.

Secondo Randolph Barker, professore di management a capo dello studio, i cani possono fare la differenza, in positivo, sul posto di lavoro: «Le differenze riguardanti lo stress percepito nei giorni in cui il cane era presente o assente sono significative – ha detto Barker – Gli impiegati ricavano molta più soddisfazione dal lavoro svolto, il livello delle prestazioni aumenta e si instaura un clima armonioso tra i colleghi».

Fonte: Il SecoloXIX

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook