Jimmy, il rinoceronte adottato dagli umani

Jimmy, un cucciolo di rinoceronte rimasto orfano a causa dei bracconieri, è stato curato da una famiglia di umani, di cui è rimasto amico.

Quella che vi raccontiamo è la storia di Jimmy, un cucciolo di rinoceronte dal peso di due tonnellate, diventato amico di una famiglia di umani, come e forse anche più di un comune animale domestico.

Un’amicizia che nasce da un dolore profondo: Jimmy è orfano, salvato dai bracconieri nel 2007 dopo che mamma rinoceronte era stata uccisa. Il piccolo era rimasto accanto al corpo esanime della madre, finché non venne trovato dal fotografo naturalista David Hulme, che lo portò nella fattoria di Anne e Roger Whittal, proprietari nello Zimbabwe di una struttura dedita al recupero degli animali feriti o rimasti orfani. Proprio come Jimmy, che è diventato ormai un amico di famiglia per i Whittal.

Jimmy ha trascorso un periodo di riabilitazione nella fattoria di Anne e Roger Whittal, e dopo essere allevato dai due coniugi è stato reintrodotto nella savana: probabilmente aver trascorso i suoi anni giovanili in compagnia della coppia ha ingenerato nel cucciolo di rinoceronte un affetto pari a quello della madre tragicamente scomparsa, diventando naturale per lui considerare gli esseri umani parte della famiglia come altri appartenenti alla sua specie.

Altre volte abbiamo assistito in natura ad esseri viventi di specie diverse, addirittura “nemici” nella catena alimentare, stabilire rapporti affettivi molto solidi dopo un lutto: un celebre caso divenne qualche anno fa quello di una leonessa che si affezionò a cuccioli di vari animali erbivori dopo la morte del suo. Tuttavia è la prima volta che qualcosa di simile avviene tra uomini e rinoceronti.

Ora che è cresciuto, Jimmy torna periodicamente a trovare Anne e Roger, in preda a un sentimento che noi umani chiameremmo nostalgia, anche se è difficile capire se è un termine appropriato nella fattispecie. Giunto nella fattoria, il rinoceronte ormai bello cresciuto, “bussa” dalla finestra della cucina per richiamare l’attenzione di Anne, e gioca amichevolmente con i bambini come se fossero i suoi fratelli.

Le foto di Jimmy e della sua famiglia adottiva stanno facendo il giro del mondo, ma dietro la sua commovente storia c’è il dramma secolare dei rinoceronti, cacciati da uomini senza scrupoli per i loro pregiati corni, tanto da diventare una delle specie animali a maggior rischio estinzione di tutta la Terra.

08art_Jimmy2 08art_Jimmy3

Giulio Ragni per attualita.tuttogratis.it

(Foto Cares/Milestone)

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook