Errooii

Il lungo sonno degli Eroi. Transiti e maggiori aspetti planetari per il 2014. A cura di Elisabeth Mantovani.

 

All’approssimarsi di ogni capodanno non posso fare a meno di rendermi conto di quanti modi esistano per computare il tempo, quanti inizi e quante fini su ciascun piano dell’essere ci fornisca continuamente l’infallibile orologio cosmico. Quante volte in un anno solare siamo morti o rinati? E quante possibilità abbiamo avuto per chiudere o ricominciare in 365 giorni? Eppure la fine di un anno è ogni volta anche l’occasione di un bilancio forzato, di un resoconto che probabilmente a qualcuno di noi sfuggirebbe di vista e alla coscienza se a ricordarlo non fossero il cambio di agenda, del calendario appeso al muro, degli auguri sul cellulare, dei botti di San Silvestro…

Cosa ci aspetta per i prossimi 365 giorni?

I disegni intessuti in cielo dai pianeti e dagli astri forniscono tendenze valide per tutta l’umanità e gli esseri viventi che abitano il pianeta Terra poiché le distanze reciproche dei corpi celesti e degli stessi dalla Terra sono talmente grandi da far sì che tutti i luoghi della Terra, vedano, a volte con intervalli diversi, le stesse posizioni e gli stessi aspetti planetari.  Esistono perciò tendenze comuni per tutti gli abitanti del pianeta.

Marte retrogrado in Bilancia

Consultando le effemeridi (tabelle con calcolate posizioni planetarie, lunari e solari) per il prossimo anno, la mia attenzione è stata catturata dalla lunga retrogradazione del pianeta Marte nel segno della Bilancia. I pianeti retrogradi, come molti di voi probabilmente già sapranno, sono i pianeti che, osservati dalla Terra, sembrano muoversi in direzione opposta all’eclittica, ovvero alla successione dei segni zodiacali che altro non è che la ripartizione dell’orbita terrestre (eclittica) in 12 sezioni di 30° ciascuna.

Il moto dei pianeti in realtà si mantiene sempre costante su questo piano, procede cioè sempre nella stessa direzione marcata dalla successione dei segni zodiacali. A causa della differente distanza dei pianeti dal Sole e della loro diversa velocità lungo l’eclittica, succede che, da un punto di vista terrestre, ovvero dal nostro punto di vista, essi appaiono muoversi “all’indietro”.

Siccome nello studio dell’Astrologia si considera valido il punto di vista geocentrico, anche i pianeti retrogradi hanno precisi significati nell’analisi e ancor più nella prognosi astrologica. La lunga retrogradazione di Marte avrà dunque conseguenze sull’andamento generale del destino umano sulla Terra, così come effetti e conseguenze particolari per i singoli luoghi della Terra e per le singole persone. Per conoscere gli effetti di ogni transito o aspetto planetario è utile, come da sempre ripeto, rapportare tale transito o aspetto al proprio tema di nascita e verificare in quale area della vita tale pianeta o aspetto incide o quali aspetti della persona tocca o modifica.

Analizzando le posizioni astrologiche e astronomiche per il corso del 2014, non posso fare a meno di considerare il periodo del tutto particolare che sta passando da alcuni anni il mio paese, l’Italia. Ogni giorno che passa si ha sempre la sensazione di confusione, di incertezza, d’illegittimità. Il fatto che Marte, il dio della guerra presso i Latini, ma anche archetipo del coraggio, dell’esternazione dell’energia e della virilità, si trovi per lunghi mesi in una posizione così debole e con tanti aspetti dinamici ovvero poco armoniosi con altri pianeti, non conforta certamente il periodo che tutti stiamo vivendo in Italia ma anche in Europa.

Marte governa l’Ariete, il segno del guerriero, dell’esploratore, ed è per ognuno di noi quell’energia che si fa strada con coraggio nella vita che ci dona assertività ma che ci abilita anche a esternare, senza mezze misure, la nostra vera personalità. È un’energia irruenta e a volte impositiva; può rappresentare l’impulso personale che si esprime in modo diretto passando sopra a ogni cosa senza riguardo. La forza di Marte tuttavia non è mai subdola, si manifesta sempre con sincerità e senza veli. Si tratta di un’energia necessaria per compiere i nostri obiettivi, per rendere reali i nostri sogni, per portare a compimento qualsiasi incarico. È la forza che permette all’artista di creare, allo scienziato di rendere possibili e realizzabili le sue invenzioni, a ognuno di noi di sperimentare ogni cosa attraverso il corpo fisico. Questa energia è dunque importantissima, necessita di essere governata ma è indispensabile per raggiungere ogni tipo di obiettivo e per risolvere ogni situazione.

Attraverso lo Scorpione, Marte rappresenta la morte degli strati più desueti dell’essere in favore della rigenerazione. È la potenza che penetra tutte le cose per disintegrarle, dissolverne gli elementi che le compongono per riaggregarli a un livello più alto, in una forma più elevata. Lo Scorpione ha come altro simbolo l’Aquila che rappresenta la creatura spirituale che esce dal corpo dopo la morte fisica.

Marte inoltre è esaltato nel Capricorno. Per esaltazione, in astrologia, si intende una posizione particolarmente congeniale per l’energia che il pianeta rappresenta come archetipo: un pianeta che si trova nel segno della sua esaltazione esprime le sue caratteristiche migliori, si esprime cioè in modo subliminale. La forza di Marte nel Capricorno è infatti disciplinata e l’energia si esprime insieme al senso della responsabilità proprio di questo segno, realizzando quanto vi è di meglio dell’assertività, del coraggio, delle capacità realizzatrici di ogni individuo. In momenti di incertezza e di crisi, Marte aiuta ogni individuo e ogni comunità a trovare in se stesso o in se stessa la forza necessaria per rialzarsi.

Il lungo transito di Marte nel segno della Bilancia, posizione in cui il pianeta è particolarmente debole, causerà la mancanza di questa forza e di questo coraggio. Le situazioni sembreranno protrarsi all’infinito senza una risoluzione.

Marte inoltre rappresenta il risveglio dell’Eroe, di quel coraggio che dice basta ai soprusi, che impugna la spada con fermezza e assertività per fare valere la propria persona, i diritti propri e quelli della propria comunità. È anche per questo che l’energia di Marte ha bisogno di disciplina e di senso di responsabilità poiché, se si esprimesse senza queste qualità, non potrebbe compiere adeguatamente il proprio compito, esternerebbe soltanto vacuamente la ribellione, l’esasperazione, la rabbia, il rifiuto, l’insofferenza.

Tutte queste qualità sono tuttavia necessarie per non subire soprusi, per affermare i propri diritti, per essere liberi di esprimere le proprie qualità personali. Marte è infatti anche l’energia creativa e fattiva che si esprime attraverso il corpo, in modo vitale e sincero, la libertà di muoversi e anche di pensare, poiché, attraverso il segno dell’Ariete, Marte governa anche il cervello.

Ci mancherà tutto questo nei prossimi mesi? Probabilmente sì. Ovvero Marte nella Bilancia darà purtroppo ancora spazio al compromesso, alla mediazione subdola, alla circospezione, al gioco politico della diplomazia senza mai essere risolutivo. La frustrazione per i singoli o per alcuni gruppi umani potrà essere davvero notevole.

Fino a che Marte non uscirà da questa posizione, aggravata da aspetti dinamici e davvero forieri di tensioni, difficilmente le situazioni si sbloccheranno e alcuni potranno avere la sensazione di essere soffocati o inibiti. Le personalità più ardenti e sincere, coloro che non amano le mezze misure, coloro a cui piace andare dritti verso la soluzione dei problemi, soffriranno maggiormente questo transito.

Marte uscirà dal segno della Bilancia soltanto il 27 Luglio del 2014. Non aspettatevi che a questo tempo tutto si risolva in un momento, perché a fine luglio Marte, entrato nel segno dello Scorpione, formerà un teso aspetto di quadratura con Giove nel Leone fino a metà Agosto, segno che probabilmente estrinsecherà le qualità più brutali ed egoistiche dell’archetipo marziale. L’entrata di Giove nel Leone è uno degli altri importanti transiti che caratterizzeranno il 2014.

Ma ora torniamo al nostro protagonista in negativo: Marte nella Bilancia.

La grande croce cardinale formata da Marte, Giove, Urano e Plutone 

Il pianeta della (non) assertività si troverà in aprile convogliato in un aspetto maggiore chiamato grande croce cardinale che vedrà quattro pianeti coinvolti in due opposizione e quattro quadrature (in aumento quando a essi si aggiungerà anche la Luna portando a compimento le tensioni accumulate da questa tremenda configurazione).

In questi molti anni in cui ho vissuto e praticato l’Astrologia, in cui l’Astrologia è stata per me amica e consigliera, così come per le persone che a me si sono rivolte per avere consigli tramite i miei studi e conoscenze in questo campo, ho sempre cercato le soluzioni e i buoni consigli che determinate posizioni, aspetti e configurazioni potevano fornirmi. Lo studio dell’Astrologia mi ha aiutato a vivere meglio perché anche in casi come questo, in cui si prospettavano davanti a me, ai miei amici, al mio paese o alle cose che mi stanno più care, situazioni impegnative, potevo avere la consapevolezza di come affrontarle e la coscienza di cosa mi sarebbe rimasto dopo una dura esperienza. Ciò mi ha aiutato a essere previdente e a raccogliere in ogni stagione i frutti che mi dava.

Probabilmente questi transiti aiuteranno ognuno di noi a vedere come il coraggio sia un fattore importante nella vita, come le mediazioni e i compromessi possano a volte aiutare a portare avanti una situazione, ma come non aiutino in molti casi a risolvere definitivamente i problemi e come, a lungo andare, portino all’insincerità e alla deviazione.

La primavera del 2014 vedrà il culmine delle tensioni sopracitate con l’aspetto maggiore di grande croce cardinale che si formerà a partire dal 20 Aprile 2014 coinvolgendo Marte in Bilancia, Giove nel segno del Cancro, Urano in Ariete e Plutone in Capricorno intorno ai 13° di questi segni.

Questa impegnativa configurazione potrà creare situazioni di stress e aggravare per un certo periodo le crisi e i dissidi già in atto, dando oltretutto la sensazione che non vi sia via di uscita. Le tensioni saranno particolarmente avvertite da coloro che hanno valori (angoli come Ascendente o Medio Cielo e pianeti) intorno ai 13° dei segni cardinali (Ariete e Bilancia; Cancro e Capricorno).

A chi è toccato direttamente da questa configurazione, si chiede, nei primi sei mesi dell’anno e soprattutto intorno ad Aprile, un grande sforzo di governo e bilanciamento delle forze: mantenete la calma, siate fermi, disciplinati ma anche flessibili ai nuovi cambiamenti, e riflessivi nel prendere le decisioni. Vi sarà richiesto in alcuni momenti di pazientare e in altri momenti di prendere velocemente il governo delle situazioni e di decidere in fretta, puntando verso il futuro e cercando di non ripetere gli stessi errori.

La Luna potrà aggravare le tensioni e i sintomi di nervosismo e frustrazione nel giorno 14 Aprile (quando alla quadratura si andrà ad aggiungere Mercurio) e soprattutto nei giorni del 21 e 27 Aprile. I cicli del nostro satellite sono infatti fondamentali per portare a compimento ogni cosa nel mondo concreto: la Luna dà nascita e morte concreta alle situazioni, ed esterna fisicamente le tensioni in atto, così come le potenziali buone riuscite. Un transito può rimanere in sordina per lungo tempo o non essere addirittura avvertito finché un ciclo lunare non lo porti a compimento.

A partire da metà Maggio la grande croce cardinale formata da Marte, Giove, Urano e Plutone va man mano sciogliendosi, e verso fine mese un buon trigono tra Giove nel segno del Cancro e Saturno nel segno dello Scorpione potrà sostenere i segni di Acqua (Cancro, Scorpione e Pesci) nella carriera e nella vita pubblica e sociale.

Giove in Leone

Dal 17 Luglio, come già accennato, un altro importante evento astrologico caratterizzerà la seconda parte dell’anno: Giove passerà dal segno del Cancro a quello del Leone.

Il pianeta Giove effettua un’orbita intorno al Sole di circa 11.8 anni, motivo per cui ogni anno tocca un segno diverso. Giove è anche il pianeta più grande del nostro sistema solare: le sue dimensioni sono tali da comprendere in sé tutte quelle degli altri pianeti presenti nel sistema solare! Per questo Giove ha anche un grande campo magnetico che attrae fortemente a sé gli oggetti che gli sono intorno: ad ora si contano 67 satelliti intorno a questo pianeta gigante. Nella mitologia Giove è padre degli dei, erede delle antiche divinità uraniche portatrici di benefici ma anche garanti delle leggi ontologiche che governano i cicli della vita e della morte, Signore del cielo e dei fulmini, capace di legare e di sciogliere i vincoli.

Nella tradizione astrologica Giove associa significati legati all’espansione, alla fiducia, alla legge, al prestigio sociale. Quando transita in un determinato segno, di solito sono enfatizzati e hanno libera espressione tutti gli argomenti associati a esso.

Il Leone governa la quinta casa astrologica i cui argomenti preposti riguardano l’espressione della creatività: dalla possibilità di creare fisicamente (i figli e le gioie che ne derivano), all’espressione creativa attraverso le arti, l’artigianato artistico e l’insegnamento. Tra le arti maggiormente attinenti alle qualità leonine si annovera il teatro. Il Leone infatti è un segno che tende a sottolineare ed esprimere le caratteristiche personali, a enfatizzarle e a portarle talvolta sino alla drammaticità.

Nel 2014 e fino ad Agosto 2015 Giove nel Leone sosterrà tutti coloro che svolgono mestieri e attività nel campo dell’arte, dell’artigianato artistico, del teatro e nell’insegnamento.

Giove tende inoltre a infondere fiducia in coloro che hanno Sole o Luna nella stessa posizione in cui si trova il pianeta. Saranno dunque più fiduciosi ed espansivi coloro che si trovano ad avere, nel proprio tema di nascita, il Sole o la Luna nel segno del Leone.

Nonostante Giove affermi la fiducia, può altrettanto portare chi è toccato dai suoi transiti, a esagerare. Come già sottolineato, tra luglio e agosto la quadratura tra Giove nel Leone e Marte nello Scorpione potrà accentuare l’egoismo, l’irritabilità e la violenza specialmente in coloro che appartengono a questi due segni, a volte già un po’ istintivi e irruenti per natura. La fiducia in se stessi, sotto cattive influenze, potrà diventare boria, la generosità, tipica caratteristica leonina, spreco e lusso esagerato.

La situazione da agosto in poi

Nella seconda metà del mese di agosto Marte nello Scorpione si troverà in congiunzione a Saturno intorno ai 15°-19° del segno. Questa configurazione potrà portare tensione ai segni fissi o a coloro che hanno valori (pianeti o angoli) intorno ai 15°-19° del Toro, dell’Acquario e del Leone. Per questi segni è sicuramente meglio, se si desidera una vacanza rilassante, programmare le proprie ferie durante un altro mese.

Nella seconda metà di Settembre i segni di Fuoco (Ariete, Leone e Sagittario) sono sostenuti da molti aspetti armonici formati da Marte in Sagittario, Giove in Leone e Urano in Ariete. Questi aspetti potranno donare, a chi appartiene ai segni di Fuoco, e specialmente alla seconda decade di questi segni, entusiasmo, brillantezza, energia fisica.

L’anno si chiude con un altro importantissimo transito: il 25 dicembre Saturno lascia il segno dello Scorpione per entrare in Sagittario dove resterà fino al 21 dicembre 2017. Saturno è l’ultimo pianeta del nostro sistema solare visibile a occhio nudo e nella tradizione astrologica rappresenta i limiti e i confini di tutte le cose.

Come l’archetipo di Giove rappresenta l’espansione, così Saturno rappresenta la contrazione che tuttavia non è sempre da considerarsi negativa, perché il più delle volte ci evita la dispersione delle energie e porta realizzazione e concretizzazione delle situazioni nelle aree che attraversa.

Come Giove dunque tende a espandere e dare libera espressione agli argomenti associati al segno in cui si trova, arrivando anche all’esagerazione o alla mancanza di misura nei casi più disarmonici, così Saturno blocca e inibisce gli argomenti del segno in cui transita, il più delle volte per realizzarne la concretezza più essenziale, quasi in un’opera di precipitazione alchemica dove una determinata sostanza viene asciugata da ogni umidità ed estratta da una soluzione liquida.

A fine 2014 dunque inizierà un periodo di maggior riflessione e di maturazione per tutti coloro che si trovano ad avere Sole o Luna nel segno del Sagittario. Il transito di Saturno toccherà la prima decade del Sagittario negli ultimi giorni dell’anno. Saturno formerà, durante il transito nel Sagittario, svariate quadrature con il lontano pianeta Nettuno nel segno dei Pesci e ciò marcherà, nei prossimi due anni a partire dal 25 dicembre 2014, periodi di sbilanciamento e confusione nel confronto tra materiale e spirituale.

Le retrogradazioni di Mercurio

Da ultimo veniamo a considerare le retrogradazioni di Mercurio, sempre utili da tenere in considerazione per chi viaggia, muove affari o si occupa di comunicazione e più in generale per tutti, per avere un’idea dei rallentamenti o dei possibili disagi in questi campi.

Mercurio inizia la prima sosta a 3° dei Pesci in Febbraio: è retrogrado dal 6 al 28 Febbraio 2014. Sarà di nuovo retrogrado dal 7 al 30 Giugno quando formerà due anelli di sosta a 3° Cancro e a 24° Gemelli. Le ultime soste di Mercurio avverranno ad Ottobre prima a 2° dello Scorpione poi a 17° della Bilancia. Sarà retrogrado infine dal 4 al 25 Ottobre.

I moti retrogradi di Mercurio insistono sulle comunicazioni e sui viaggi causando spesso ritardi, rallentamenti e impedimenti. Questi moti riguardano e sono maggiormente avvertiti da coloro che hanno pianeti o angoli intorno ai gradi sui quali Mercurio si sofferma e durante i periodi di sosta e di retrogradazione. Meglio dunque evitare di viaggiare, se proprio non si è costretti, o di stipulare affari nei suddetti momenti poiché qualcosa potrebbe non essere chiaro, sfuggire di mano o creare difetti di causa che potrebbero poi protrarsi nel tempo.

Conclusioni

Bene, cari amici e lettori, questo è il nostro bilancio e il nostro augurio per una buona partenza per tutti Voi. Ed è solo simbolico poiché ogni giorno, ogni ora, ogni istante che passa ci offre la possibilità di fare il punto della situazione, di cambiare o di custodire, di scoprire ciò che veramente vale per noi e ciò che invece possiamo lasciare.

Le energie in gioco nei prossimi mesi ci fanno auspicare che ognuno di noi trovi in se stesso il coraggio di un Eroe. Ognuno di noi è chiamato a risvegliare l’Eroe che ha in sé poiché il mondo attuale ha bisogno di veri Eroi capaci di distinguere l’aggressività dalla vera Forza e di usare saggiamente le energie fisiche e mentali rappresentate dall’archetipo marziale.

Giove in Leone espande durante questo nuovo anno il desiderio di esprimere le qualità personali: abbiate il coraggio di dominare i vostri istinti, considerate l’importanza di avere un corpo fisico e un cervello intelligente che vi dona creatività e libertà di movimento, e cercate di non abusare delle vostre forze.

Sarà un gioco importante sia per le personalità più docili sia per quelle che tendono al protagonismo, comprendere l’importanza del corpo fisico e della personalità come veicoli di energie più sottili che si muovono dentro di noi e ci uniscono ai piani più elevati dell’essere; e riuscire a bilanciare gli istinti e i gusti personali con il pensiero, e a esprimerli nel rispetto degli altri e nell’ottica di un sempre più prezioso bene comune.

Buon Anno

Elisabeth Mantovani

 

Potete contattare Elisabeth Mantovani scrivendo a:
info@elisabethmantovani.com
sito web: www.elisabethmantovani.com

 

Commenti:

  1. pedronidaniela

    bellissimo articolo.mi piacerebbe….sapere come andrà il mio 2014.sono nata 01.10.1960 sono della bilancia..ascendente..vergine.ora di nascite..4.30.del mattino.grazie

    Rispondi
  2. Federica

    Salve! Ho trovato per caso questo sito, articolo splendido e molto esauriente..complimenti!
    Sono preoccupata per il movimento retrogrado di Marte,soprattutto sul grado che si soffermerà di più, cioè 9°, sosterà per 23 giorni congiungendosi al mio Plutone rx in seconda casa, non so cosa aspettarmi e non vorrei essere “impreparata”. Sono nata a Savigliano (Cuneo) il 19/07/1976 alle ore 08.45. Può consigliarmi? Grazie!

    Rispondi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook