Intervento di Andrea Zurlini al convegno “Ambiente e Salute” (Arco TN, 23-25 ottobre 2015), un’iniziativa della Fondazione Museo storico del Trentino.

Ricordiamo che Andrea Zurlini è a Milano il 21 febbraio 2016 con il seminario Reality Transurfing

*

I nostri corpi sono lo specchio dei nostri pensieri e delle nostre emozioni.

Il nostro futuro è connesso al presente, perché ciò che siamo oggi è ciò che ci porterà nel futuro.

Se vogliamo ricchezza economica, la vera strategia non è impegnarci oggi per la sicurezza economica di domani, bensì è godere del presente. Se ci godiamo il presente, anche il futuro avrà quella stessa qualità.

Il nostro corpo è così amante della verità che, anche quando non vogliamo sentirla, lui ce la ricorda.

Essere nella gioia significa essere connessi con l’anima universale.

Quando apri una porta che hai sempre tenuta chiusa, il primo impatto è di sofferenza. Ma è dovuto al fatto che hai sempre tenuto la stanza chiusa.

Il buio non è antagonista della luce. La luce è tutto ciò che è.

Il meglio che possiamo vivere è sempre nel momento dell’adesso. Ogni stagione ha il suo meglio da vivere.

Ciò che ami a metà torna, ciò che ami completamente ti completa e ti permette di andare avanti.

L’anima vuole portare la luce nella materia, vuole vivere l’esperienza umana, e realizzare il proprio scopo.

Quello che “siamo” è sempre al centro della “circonferenza”. Quello che facciamo, i ruoli, si trova sulla circonferenza.

Alchimia è il coraggio di mettere in pratica ciò che ci può liberare.

Una consapevolezza che non diventa azione svanisce.

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook