Intervento di Teodoro Brescia al convegno “Segreti nel Cielo, Eresie sulla Terra”, Milano 13 dicembre 2015, organizzato da Anima Eventi e Nexus Eventi.

Tra gli argomenti del video:

La tradizione ermetica è sempre vista come eresia, come mai?

Giordano Bruno è ricordato come “L’eroe mago”.

Il dualismo fede/scienza ci ha sempre portato a pensare che si tratti di ambiti diversi, ma nell’ermetismo non è così: l’osservazione astronomica del cielo è collegata alla ritualità.

Chi erano i Magi che andarono a trovare Gesù alla nascita?

I Magi erano venuti a portare omaggio al Re dei Giudei.

La stella di Davide è la figura che si forma sul tema natale celeste relativo alla data del concepimento di Gesù Cristo dove uno dei vertici è dato dal passaggio di una cometa, cosa all’epoca ritenuta non ortodossa.

Il Cristo è associato al simbolo del pesce non solo perché appartiene all’Era dei Pesci, ma anche perché lo stesso concepimento avvenuto a marzo è sotto il Segno dei Pesci.

Il primo motivo per cui Gesù non è stato riconosciuto è per il fatto che i segni celesti che accompagnarono la sua nascita non erano considerati ortodossi.

Leonardo da Vinci nel suo Cenacolo rappresenta gli Apostoli in base a precise leggi di simmetria, eccetto che per Giuda, il quale, geometricamente parlando, è fuori dalle regole del quadro. Così come era fuori dalle regole uno dei trigoni che formavano la Stella di Davide relativa al cielo astrologico di Gesù.

La luce della scena del Cenacolo fa pensare che, fuori dalla finestra, ci sia un ulteriore astro oltre al Sole (ancora una volta, quindi, la cometa).

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook