Intervento di Serena Milano autrice del libro Memorie di una Tata (Anima Edizioni), al convegno Dialogando con gli Autori (Milano, 13 novembre 2016, Libreria Gruppo Anima). Intervento di apertura di Erica F. Poli.

Il libro è reperibile anche via web a questo link.

Libro-Memorie-Tata-Milano

 

Molte persone credono che i bambini siano una responsabilità dei genitori e di chi si occupa direttamente di loro.

Tutti i bambini, in realtà, sono gli adulti di domani, sono il nostro futuro. Chi saranno? Cosa diventeranno?

Spesso diamo per scontato che poiché noi siamo grandi, e i bambini piccoli, siamo noi a saperne di più, allora diciamo ai bambini come “devono” vivere.

I bambini allora “devono” essere bravi in tutte le materie ed essere “realizzati”, perché se non lo fanno, diventa un problema per le famiglie.

Li spingiamo nella direzione della perfezione e dimentichiamo che i bambini imparano soprattutto attraverso il gioco.

Cosa vede un bambino attraverso il proprio sguardo?

Nella nostra società viene elogiata la competitività e la permormance. Tanti bambini vengono educati, così, all’apparenza e alla competizione. I bambini crescono imparando che tutto è lecito pur di raggiungere l’obiettivo.

Ognuno di noi nasce con una serie di attitudini e qualità che ci rendono unici. Poiché siamo unici, siamo comunque perfetti.

Quando chiediamo a un bambino di essere o diventare ciò che non è,  è come se gli adoperassimo violenza.

Lo sviluppo del talento rispetta l’unicità della persona.

Come si fa a sviluppare, in pratica, il talento di un bambino?

La risposta è nel prenderci il “lusso” di impiegare del tempo per osservare e ascoltare i bambini, le loro allusioni, le loro storie, le loro emozioni, qualunque siano, senza giudicarli.

Una cosa importante è: non avere l’ansia di risolvere le loro piccole difficoltà, lasciando loro l’opportunità di scoprire che ce la fanno da soli.

Educare significa “tirare fuori” il meglio della persona. E questo “meglio” potrebbe non corrispondere alle nostre aspettative.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook