Cinzia Contarini presenta il libro Luna, Corpo, Amore (Anima Edizioni). Disponibile in libreria o tramite web a questo link.

Libro-Contarini-Luna

 

Tra gli argomenti del video:

La coscienza lunare è connessa alla notte, al riposo e al sonno, e a sua volta collegata col sistema nervoso autonomo e parasimpatico, quello che regola il processo di guarigione interna.

Il corpo è il microcosmo, la Luna il macrocosmo e l’amore l’energia che muove ogni cosa.

La coscienza lunare è collegata al ciclo trasformativo grazie al quale possiamo sintonizzarci con il reale concetto di salute.

La vera salute chiede che l’organismo funzioni in modo ottimale, in cui ci sia un continuo fluire dell’energia.

Ci sono copioni che abbiamo appresso nell’infanzia e nell’adolescenza e che non abbiamo mai messo in discussione. Gli ostacoli che incontriamo hanno la funzione di rompere questi copioni e aprirci a valori nuovi, quelli legati alla coscienza lunare…

Lo scopo è smettere di vivere condizionati dagli altri e portare attenzione al nostro mondo interiore.

È importante dare spazio alla notte e alle sue richieste, che sono completamente diverse dalle richieste diurne.

Il ciclo mestruale è connesso alla fase crescente e calante della Luna (fase di trasformazione), alla Luna nuova (fase di cessazione del fare) e Luna piena (fase per assaporare e celebrare).

Questo ciclo è lo stesso che serve per trasformare il ciclo dello stress. Il ciclo dello stress chiede o di affrontare il pericolo o di scappare.

In occidente non conosciamo lo stress acuto ma più che altro lo stress cronico, di minore intensità ma di maggiore durata, e quindi non completiamo mai il ciclo dello stress perché l’ostacolo non è mai superato e terminato veramente.

Le emozioni hanno tantissime sfaccettature e possiamo addestrarle tramite il pensiero per condurle nella trasformazione.

Alla base della matrice emotiva femminile troviamo due situazioni emotive opposte: la fiducia, che nasce e nutre in profondità e alimenta la volontà, e l’imposizione, che nasce da situazioni emotive dell’infanzia e dell’adolescenza in cui siamo stati costretti e fare cose che non volevamo, per cui ci siamo trovati da adulti a essere incapaci di portare avanti con volontà i nostri desideri… perché confondiamo la volontà con l’imposizione; la prima viene dall’amore e la seconda dalla rabbia.

L’elemento acqua è connesso allo Yin, al femminile ancestrale, corrispondente ai nove mesi di gestazione e primi anni del bambino, un periodo che ha a che fare con il radicamento. Purtroppo siamo tutti figli di madri infelici inappagate o poco consapevoli delle proprie capacità intrapsichiche, per cui l’amore che abbiamo ricevuto non è stato sufficientemente radicante, ma è possibile sanare questa carenza.

L’acqua è la via di mezzo tra la via materiale concreta e quella legata all’aria, astratta. Il 90% del corpo è acqua, come il corpo del pianeta. Grazie all’acqua possiamo ricongiungerci con l’amore che regna sovrano nelle nostre cellule.

Le acque lunari sono esterne o interne. Ci sono laghi, pozze ecc. in cui si attiva un grande potere di guarigione. Dentro di noi troviamo le acque lunari nella matrice intercellulare, il latte materno, il sangue mestruale, le lacrime.

Le nostre antenate, le donne arcaiche erano donne potenti capace di compiere magie, erano selvatiche e sapienti allo stesso tempo.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: http://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: http://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook