Vi riproponiamo questa conferenza di Adele Caprio autrice del libro Pedagogia. Un’arte in divenire (Anima Edizioni), con sottotitoli in inglese.

Adele Caprio conference, author of the book “Pedagogia. Un’arte in divenire” (Anima Edizioni). English subtitles.

*

Tra gli argomenti del video:

Al di là dell’istruzione pubblica ufficiale, esistono metodi pedagogici alternativi e più adeguati ad accompagnare la crescita dei giovani, tra cui: Montessori, Steiner, Scuola Libertaria, Educazione ambientale e altri.

Si è in genere condotti a pensare che esista un solo percorso, un solo tipo di educazione o di modalità di lavoro. Quando si cerca di discostarsi dal percorso tracciato dal senso comune, si incontrano molte difficoltà.

Dobbiamo riappropriarci della nostra sovranità, come individui del pianeta. Dobbiamo cominciare dalla sovranità educativa poiché quello che passiamo alle nuove generazioni costituisce il futuro del pianeta.

Come genitori, non dobbiamo delegare agli altri e alla scuola la “patata bollente” dell’educazione. Dobbiamo invece passare più tempo coi nostri figli e fare più attività con loro. La riforma scolastica va agevolata da noi, partire dal basso, e non dall’alto.

I bambini di oggi sono indaco, cristallo e arcobaleno. Nati per rompere i vecchi schemi e con già una forma mentis adatta al computer.

I banchi di scuola sono stati creati per abituare i ragazzi a stare dietro una scrivania d’ufficio.

L’insegnante dovrebbe osservare il bambino e capirne il talento, per assecondarlo.

I bambini creativi e dal pensiero divergente, a scuola vengono puniti e schiacciati dal nostro sistema scolastico.

Se volete cominciare a pensare con le vostre teste, dovete spegnere la tv, perché vi sono tantissimi messaggi subliminali che vi fanno il lavaggio del cervello e voi non ve ne accorgete.

I bambini in realtà hanno idee molto chiare su quello che vorrebbero fare o piace loro.

Un insegnante della nuova pedagogia è più allenato per capire quale sia il compito dell’anima del bambino.

Nelle scuole libertarie, il bambino apprende perché sceglie lui di apprendere e seguire la classe di suo interesse. Le cose che si impari per scelta, non le dimenticherai mai più.

Per imparare molto e bene bisogna essere felici e nella gioia di aver scelto di farlo: non si impara nella costrizione.

Ogni attività ha il suo valore. Ma nella nostra società c’è una gerarchia di professioni divisa su quanto si guadagna. Il medico ha la sua funzione, così come ce l’ha l’idraulico. La cosa veramente importante per ciascuno di noi è trovare la nostra funzione. E qualunque funzione è utile, essendo noi tutti “molecole” dell’organismo “umanità”.

Una mamma per i propri bambini vuole sempre il meglio. Ma qual è veramente il “meglio”?

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook