Anna Bacchia presenta il suo libro Respiro Olografico (Anima Edizioni). Conferenza presso Libreria Gruppo Anima, Milano 1° ottobre 2016 – Il libro Respiro Olografico è disponibile anche via web a questo link.

Libro Bacchia-Respiro-Olografico

 

Tra gli argomenti del video:

Come avviene la comunicazione? Come avviene che comprendiamo e non comprendiamo? Come avviene la scoperta di qualcosa di nuovo, mai concepito prima?

L’intuizione, o meglio quella che chiamiamo ÌNIN (Intelligenza intuitiva), è una modalità particolare che rappresenta un accesso a un mondo infinito di informazioni e di energia.

Di fronte a una paura, o un certo pensiero, nel corpo si mettono in moto una serie di sostanze che sono misurabili fisiologicamente. Ma ancor prima, da dove nasce il pensiero? Come nasce? Per rispondere a questa domanda dobbiamo avvalerci di ÌNIN, perché si tratta di un campo finora inesplorato.

Tutte le grandi evoluzioni sono avvenute in seguito a una certa qualità o modalità che a un certo punto emerge e che prima non c’era.

In questa epoca sta nascendo una nuova razza umana che mette in atto proprio la qualità di ÌNIN.

Per accendere questo stato intuitivo, la prima fase è il “non so”, uno stato in cui entriamo in inter-relazione con tutto ciò che è intorno a noi, considerando che ogni evento porta con sé innumerevoli possibilità.

Il vuoto non è uno spazio vuoto, ma un oceano di infinite possibilità.

Possiamo avere idee ed essere d’accordo o meno nel mondo del misurabile, ma al di là di questo, sul piano intuitivo, dobbiamo osare lasciar andare quello che conosciamo già, quello che le parole dicono per accogliere quello che vogliono dire.

Il campo invisibile, implicito, incommensurabile, comunica con l’intelligenza intuitiva e attraverso di essa dà forma all’invisibile rendendolo visibile.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook