Conferenza di Marco Lazzara, autore di Sposta le tue montagne (Anima Edizioni), disponibile in libreria o tramite web a questo link.

Libro-Lazzara-Sposta-Montagne

 

Tra gli argomenti del video:

Nella prima parte del libro viene messo in discussione il modo con cui si guarda alla realtà.

Ognuno di noi percepisce la realtà attraverso il proprio filtro personale.

Ogni potenziale passato, presente e futuro esiste oltre lo spazio e il tempo.

La realtà materiale è la somma democratica di tutti i pensieri pensati dovunque.

Il pensiero ha un impatto reale nella vita e ogni singolo pensiero si somma a quello degli altri.

Nel bene e nel male, il mondo è il risultato di quello che pensiamo e facciamo.

Nel libro si parla di “sette passi” per realizzare ciò che si desidera. Partono dal desiderio fino a giungere all’azione.

Possiamo fare un parallelismo tra i sette passi e i sette chakra oppure i sette vizi capitali, che sono i freni alla manifestazione.

In questo percorso esiste la componente passiva e attiva. La componente passiva riguarda l’abbandono nei confronti dell’assoluto. La componente attiva riguarda la parte dell’azione, cioè la necessità di agire.

Il vizio capitale corrispondente all’azione è la pigrizia.

La fede non è la fede verso una religione, ma un modo di relazionarsi con la vita, è la coscienza di una certezza.

Anche quando si ricevono delle nuove informazioni, se queste non corrispondono con il proprio personale filtro di visione, non saranno acquisite. Bisogna essere disposti ad aprire la propria mente e a ricevere nuove informazioni.

Molte persone non hanno voglia di mettersi in discussione e di cambiare. Ma cambiando punto di vista sulla realtà, la realtà cambia.

C’è la conoscenza speculativa e quella esperienziale o gnostica. Quest’ultima non si può trasmettere, ma si possono comunque lasciare dei semi per chi è pronto a raccoglierli.

C’è qualcosa più grande di noi che ci guida nei momenti più difficili.

Ognuno di noi ha nel mondo un ruolo specifico.

Il nulla contiene il tutto e tutte le possibili diramazioni della realtà.

Per quanto sia grande la montagna che abbiamo davanti, se è quella giusta per noi, ci donerà gioia.

I sette vizi capitali sono parte integrante dell’essere umano, ma possono essere visti come una luce che illumina quei limiti che ci impedisce di realizzare ciò che desideriamo.

I sette passi sono: desiderio, motivazione, intenzione, volontà, scelta, determinazione, azione.

La meditazione è coltivare quello spazio di vuoto tra un pensiero e l’altro.

Quando si è grati per le piccole cose, inevitabilmente se ne aggiungono di nuove.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook