Intervento di Carmen Di Muro, dal titolo “I nuovi orizzonti degli interventi psicoterapeutici integrati”. Convegno “Esistono ancora i disturbi ‘psicosomatici’? La medicina integrata tra biologia e biografia” organizzato da OMCeO a Milano, sabato 23 marzo 2019.

La relazione fra piano biologico e piano emotivo oggi è innegabile. L’organismo umano è una complessa rete di sistemi che dialogano fra loro in cui gli aspetti emotivi, cognitivi e fisiologici sono strettamente correlati.

Le emozioni sono fatti fisici, si verificano a livello fisiologico. Il potere dei sentimenti, infatti, guida non solo i nostri comportamenti, ma anche tutta la nostra fisiologia.

Ogni aspetto della nostra esistenza è accompagnato da uno stato emotivo, più o meno cosciente.

È dimostrato come i ricordi traumatici alterino la capacità di autoregolazione del corpo. I bambini che sono cresciuti in ambiti stressanti hanno l’amigdala che impara ad aspettarsi disarmonia, dando luogo a una determinata configurazione fisiologica. Così come emozioni connesse all’amore e alla cura attivano, per esempio, il sistema nervoso parasimpatico, correlato al benessere.

Attualmente le emozioni sono riconosciute dalle neuroscienze come il ponte tra la psiche e il corpo, come interruttori capaci di orchestrare i processi somatici.

La medicina non può più ignorare il ruolo delle emozioni nella genesi delle malattie e nella salute. Una psicologia e una medicina che siano veramente al passo con i tempi devono integrarsi fra di loro, nella consapevolezza che l’uomo non è suddiviso in parti ma è un tutto, dove l’amore non è un’astrazione, ma una forza umana al servizio della vita.

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/come-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook