Conferenza di Diego Dentico, autore del libro Nel giardino delle curanderas, Anima Edizioni, disponibile in libreria o tramite web a questo link.

Libro-Dentico-Giardino-Curanderas

 

Tra gli argomenti del video:

Il curanderismo è l’insieme delle pratiche di cura “popolare” nate dall’incrocio di culture provenienti dall’Africa, dall’America e dall’Europa.

Gli squilibri hanno origini multiple: quelli relativi al corpo fisico, quelli di carattere sociale (la rabbia o l’invidia, per esempio, hanno conseguenze nei comportamenti e sul campo energetico della persona) o di carattere spirituale (alcuni traumi possono frantumare la psiche e allontanare l’anima).

L’autore approfondisce il suo percorso studiando lo sciamanesimo nativo americano, soprattutto in ambito Maya.

Colui che utilizza le erbe medicinali non usa le erbe al pari di un farmaco, ma educa la persona affinché possa autoguarirsi (in Guatemala si parla di “educadores”).

Le curanderas sono persone molto semplice, che hanno conservato un forte rapporto con la natura e la cultura locale.

La cosmovisione Maya non è una tradizione religiosa, non impone alcun dogma o dottrina. Per tale cosmologia, il mondo inizia con l’intervento di un essere che comincia a moltiplicarsi e a trasformarsi, dando origine al tempo e alla creazione. Ognuno di noi è una manifestazione o un frattale di questo essere o principio unico.

I nahuales sono potenze naturali. “Nahual” significa sia “ciò che io sono realmente” sia “ciò che è nascosto”.

I nahuales sono anche le diverse energie che sorreggono ciascuna i giorni del Calendario Sacro dei Maya.

La pratica dell’offerta (a uno spirito, a un nahual, all’essere di una pianta, ecc.) vuole colmare e onorare la relazione.

L’offerta al fuoco è molto diffusa, essendo che il fuoco consuma e trasforma.

Cambiando luogo all’interno del Guatemala troviamo che il calendario, pur avendo la stessa struttura, ha delle sfumature diverse, per esempio nella simbologia dei Nahual associati ai giorni.

La cosmovisione, oltre a ricordarci di essere parte di un tutto uno, ci serve per radicarci ed elaborare un linguaggio per dialogare con il nostro ambiente e la terra.

Ogni aspetto della vita di un Maya tradizionalista, dagli oggetti ai rituali, ci ricorda per la sua simbologia che siamo parte del divino.

Sono diverse le figure sciamaniche che portano avanti la tradizione e la cosmovisione.

Le curanderas sono legate allo sciamanesimo soprattutto nei suoi aspetti di cura.

Le curanderos educadoras si occupano di processare le piante per trasformarle in erbe curative e altro. Vi sono poi le curanderos ostetriche, che si occupano del parto, della madre e delle cerimonie della nascita. Un terzo tipo di curanderos sono coloro che aggiustano le ossa, un dono che ricevono quando sono bambini.

Vi sono altri tipi di curanderos, per esempio quelli specializzati negli aspetti psicologici i cui suggerimenti, tuttavia, sono ben diversi da quelli di uno psicologo occidentale.

.

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook