In memoria di Peter Roche De Coppens rimettiamo in onda uno dei suoi seminari dedicato alle prospettive spirituali XXI secolo. Quarta puntata.

 

Tra gli argomenti del video:

L’energia spirituale arriva fresca alla testa, e poi passando dalla testa al cuore diventa calda. La consapevolezza è fresca, l’amore è caldo.

Lo stato di coscienza ha un impatto anche sul corpo fisico.

Come rimanere sani in un mondo malato e di malati? È una grande sfida.

Terra, acqua e aria sono inquinati. Anche l’atmosfera psichica è inquinata dai pensieri delle persone.

Ci sono sette leggi o principi fondamentali di cui è bene tenere conto:

1) Cibo e nutrizione 2) Sonno, in quantità e qualità 3) Esercizio fisico 4) Vita sessuale 5) Pensieri ed emozioni 6) Vita sociale 7) Vita spirituale.

Come esiste una pubertà a livello istintivo ed emotivo, esiste anche a livello spirituale. Prima di giungere a un certo livello di coscienza, per molti la spiritualità è qualcosa di poetico e fantasioso, ma non reale.

Primo: il cibo. In genere mangiamo troppo. Le persone più sane e longeve sono in genere i monaci e i religiosi che mangiano in maniera parsimoniosa e si nutrono dei prodotti di orti locali. Bisogna anche mangiare prodotti stagionali e locali per trarne il massimo rendimento anche a livello energetico.

Secondo: il sonno. Non bisogna né eccedere né privarsene. Deve essere non solo quantitativamente adeguato, ma anche di qualità. Per dormire bene occorrono due premesse: 1) avere la coscienza pulita ed essere coerenti con se stessi; 2) deve usare in modo corretto la propria vitalità durante il giorno.

Terzo: l’esercizio fisico. In genere non ne facciamo a sufficienza. Bisogna muovere il corpo il più possibile. Camminare e nuotare sono esercizi dolci e completi.

Quarto: la vita sessuale. L’energia sessuale ha origine dal livello spirituale. Esistono diverse tipologie di espressioni sessuali, bisogna quindi comprendere il proprio temperamento sessuale. Non bisogna reprimersi ma semmai si può trasmutare l’energia sessuale indirizzandola su altri livelli. L’atto sessuale è un paradosso perché può essere sia un sacramento sia un peccato, colmarci di vitalità o svuotarci. Se nell’atto sessuale sono coinvolti anche i corpi sottili, quindi anche le emozioni e l’amore, allora diventa un sacramento.

Quinto: la dimensione emotiva e mentale. Può essere negativa e caotica, e se si ha un alto livello di coscienza, le conseguenze sono molto più rapide e immediate. Si può imparare a trasformare alchemicamente il negativo in positivo su questi piani. Lo si fa non lottando contro un’espressione negativa, ma focalizzandosi sul suo opposto. Per esempio non bisogna focalizzarsi sulla malattia, ma pensare al corpo nel suo essere sano e senza dolori. Mettere sempre l’attenzione sul vero, sul buono e sul bello.

Sesto: la vita sociale. Se l’uomo non mangia non vive. Ma se non interagisce con gli altri, non si nutre a livello interiore. La nostra anima beve luce e mangia fuoco. Le persone con cui interagiamo sono fondamentali. Abbiamo bisogno di tre tipi di persone: 1) quelle al nostro livello; 2) quelle a un livello superiore, che ci aiutano a crescere; 3) quelle a un livello inferiore, che possiamo aiutare.

Settimo: la vita spirituale. Per la persona evoluta, la vita spirituale diventa la cosa più importante. Due chiavi importanti: 1) l’amore di Dio e la preghiera; 2) l’amore del prossimo e il servizio.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook