Piero Scanziani

Piero Scanziani è un personaggio ormai mitico fra i ricercatori di nuove “vie della spiritualità”.

Fu fra i primi negli anni Settanta  a  esplorare l’Oriente e quelli che con una felice intuizione chiamò gli entronauti: coloro che viaggiano alla scoperta delle dimensioni inferiori.

Svizzero nato a Chiasso nel 1908, fu giornalista, redattore,  traduttore,  scrittore,  autore televisivo, radiofonico e cinematografico. Ma soprattutto viaggiatore nella coscienza, persona umanissima e dalla vitalità inesauribile e inossidabile.

Fra le sue opere – oggi tutte pubblicate da Elvetica edizioni – si ricordano i romanzi La chiave del mondo, I cinque continenti, Libro bianco, Mater Magna; i saggi e le antologie Cristo, Aurobindo, L’uomo interiore, Buddhismo, Verso l’Oriente e il notissimo Entronauti (1969), che ha anticipato tutta la letteratura successiva di viaggio alla ricerca di se stessi. I saggi della trilogia L’arte della longevità (1982), L’arte della Giovinezza (1985) e L’arte della guarigione (1986) sono oggi ripubblicati da Elvetica. La sua ultima opera, del 2001, è Dar vita agli anni.