Quando:
19.11.2018@19:00–20:30
2018-11-19T19:00:00+01:00
2018-11-19T20:30:00+01:00
Dove:
Anima Edizioni – Milano, Corso Vercelli 56
Tolentinati-Intelligenza-Visiva

 

INTELLIGENZA VISIVA

L’immaginazione come strumento di guarigione

Presentazione libro di Annalisa Tolentinati

Quando: Lunedì 19 novembre 2018

Ore: 19:00-20:30

Dove: Anima Edizioni – Corso Vercelli, 56 – 20145 Milano

Ingresso gratuito senza prenotazione.

Le prime cinque persone che entreranno in sala riceveranno in omaggio il libro dell’autrice Intelligenza Visiva – L’immaginazione come strumento di guarigione (Anima Edizioni).

Libro-Tolentinati-Intelligenza-Visiva

 

Vivere osservando chi osserva la realtà, ti consentirà di condurre la tua vita nell’evoluzione dell’essere. Questo libro ti aiuterà a comprendere l’applicazione della manifestazione del tuo potere nella realtà.

All’interno del libro Intelligenza Visiva di Annalisa Tolentinati troverete spunti di riflessione sulla guarigione (psico-anatomica) la quale avviene attraverso un procedimento empirico.

L’intento è di offrire al lettore punti di vista differenti ma possibili, tali da riuscire ad apprendere l’utilizzo dell’immaginazione “introspettiva” di una possibile realtà simultanea costruita dall’osservatore.

L’uso di questo strumento è andato perduto nel tempo e limitato per istinti umani socialmente evolutivi, poiché è parte di un’umanità bambina in linea temporale.

Di generazione in generazione, le classi sociali in cima alla piramide hanno predominato sulle altre, imponendo limiti e creando una rete sociale manovrata.

Scoprire l’uso dell’intelligenza visiva e l’utilizzo nella realtà, consentirà la manifestazione simultanea di ciò che desideriamo, compreso la guarigione fisica.

Se fosse usato correttamente dalla maggioranza, l’intelligenza del campo vibrazionale collettivo modificherà la realtà, svincolando l’umanità dalla schiavitù sociale e recuperando il potere perduto.

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook