Quando:
11.06.2019@19:00–22:30
2019-06-11T19:00:00+02:00
2019-06-11T22:30:00+02:00
Dove:
Corte Forlago, Azienda Agricola Franchini – Negrar VR
talk

 

TALK OF LOVE

Amore Quantico – Maschile e femminile

Incontro con Monica Grando con aperitivo a buffet e degustazione vini

Quando: Martedì 11 giugno 2019

Ore: 19:00-22:30

Dove:  Corte Forlago, Azienda Agricola Franchini – Via Forlago, 1 – 37024 Negrar VR

Costo: (comprensivo di aperitivo a buffet e degustazione vini) 25 Euro.

Posti limitati – Prenotazione obbligatoria al numero 340 81 45 888 oppure inviare una mail a info@passepar-tu.it

Presentazione

Quattro chiacchiere con Monica Grando, autrice del libro Amore Quantico, Anima Edizioni. Assistiamo quotidianamente a una profonda trasformazione degli archetipi femminile e maschile. Un processo non senza difficoltà ma inarrestabile, destinato a rompere vecchi schemi, strutture sociali e convinzioni.

Il nostro intento è parlare d’amore immersi nella bellezza. Abbiamo scelto per questo incontro di “Talk of Love” il paesaggio e il vino, che potremo degustare alla Corte Forlago, luogo dove si svolgerà la serata.

Approfondimento

Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio incantevole e quindi è stato facile sentire il cuore vibrare scegliendo Forlago, località che si trova nel cuore della Valpolicella Classica (VR), e in particolare Corte Forlago, storica casa del 1700 che ospita una cantina realizzata secondo le tecnica del tempo a “volto romanico”, con sassi a calce tipici della zona. Qui si respira “una storia senza tempo, storie di antiche famiglie, storie di vino”, luogo ideale per Talk of Love. A Corte Forlago il nostro intento è quello di immergerci nell’esperienza: siamo sostenuti dalla Terra così vibrante intorno a noi, che ci trasmette l’energia di questo luogo, e dal vino da essa generosamente offerta.

Qui parlare d’amore sarà esperienza, non solo comprensione. Incontrarci sarà esperienza, non solo conoscenza. Solo attraverso l’esperienza si attiva il cambiamento. Ecco perché scegliamo il vino e la bellezza dei luoghi e la potenza della natura come Passepar-TU di esperienza.

Attingendo dal nostro territorio davvero molto generoso, ti accoglieremo con un calice di Rosè Spumante Brut “Le Bollicine Rosa”, ottimo aperitivo dal perlage fine e persistente, ottenuto dai vitigni di uva Corvina della Valpolicella.

Accenderemo le tematiche degustando “Azzardo”, Rosso Verona I.G.T. della cantina Franchini; questo vino nasce da una selezione di uve provenienti da antichi vigneti di famiglia ed è un’esperienza sensoriale irrinunciabile.

Termineremo con le domande, sorseggiando il Recioto D.O.C.G. “Monte Marognin Vigne Eroiche”, vincitore del primo premio “Palio della Valpolicella 2018”.

Ti aspettiamo!

Presentazione di Monica Grando

Arriverà il momento in cui la relazione non sarà più necessaria per avere uno specchio di fronte che ti mostri gli aspetti su cui lavorare. Arriverà il momento in cui si potrà solo amare ed essere amore. In cui ognuno avrà già integrato ogni aspetto di sé e lo avrà accolto e venerato. Avrà scoperto la sua sacralità e la sentirà in sé senza bisogno di vederla attraverso l’altro…

Arriverà quando il femminile avrà sentito il suo potere, quando dal suo cuore emanerà solo amore. Non avrà bisogno di essere visto per vedersi da solo. Non avrà bisogno di essere abbandonato per imparare a bastare a se stesso. Sarà semplicemente splendente nella sua essenza.

E il maschile avrà riconosciuto la sua forza e oltrepassato le sue paure. Quando non avrà bisogno di essere desiderato per comprendere di esistere. Non avrà bisogno di essere ferito per sanguinare e sanare.

Entrambi semplicemente saranno essenze pure e compenetranti. Saranno amore che tutto avvolge. Basteranno a loro stessi pur completandosi alla perfezione. Saranno unione nell’anima e separati nei corpi. E i loro corpi sperimenteranno l’unione di anima attraverso la sessualità. Che sarà una porta per la trascendenza. Sarà lo strumento per sperimentare quella dimensione di unione e amore da cui ogni cosa ha origine e a cui tutto torna.

Si abbracceranno come parti di un unico essere senza la pretesa di trattenere… senza la paura di lasciare andare. Perché in loro c’è già tutto quello che è stato, è e sarà. E, se ti fermi, avverti che è già così…

  

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook