Punti di Vista

Il v-blog della redazione di Anima.TV

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare… Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

Foto-Redazione-Occhi

122. ZAPPATTORE: BUONA VITA!

Ciò che si dice ha la sua importanza, naturalmente. Ma anche il modo in cui lo si fa diventa parte del messaggio stesso.

ZappAttore, “agricoltore di sé”, si muove per le città in mezzo alle persone per donarci un sorriso. O forse qualcosa di più…

*°* INTERVISTA *°*

– Chi sei?

Mi chiamo Cristiano Zapparoli, in arte ZappAttore. Sono un artista poliedrico, consulente di improvvisazione espressiva corporea e autore dell’agricoltura del sé, ovvero di un modo rivoluzionario di approcciare la vita, partendo dalla propria musicalità e dalla possibilità che ogni individuo ha di “suonarsi” creando la propria arte, la propria realtà. Ho esperienze come cantautore, animatore sociale e filmmaker. Mi piace permettere “spirali” dove chiunque può sperimentare la gioia e la vitalità del bambino.

– E ZappAttore chi è?

ZappAttore è un coltivatore di sé, fattore del proprio verziere fisico mentale – un corpo, uno strumento unico nella sua accezione di conoscenza della materia -, un servo, mero esecutore della propria Energia Pensante, coadiuvante nel realizzare un programma terreno provvisorio.

– Uhm… capiamo. Ma tu, insomma, che parte reciti?

Se tutti quanti ci troviamo già all’interno di un disegno, perché recitare la recita della recita della recita… quando, a dire il vero, solo la recita di se stessi è funzionale? Imparare a stare sul palcoscenico della vita di tutti i giorni è già molto divertente e appagante, tutto il resto è voce dell’ego e dei soliti interessi dell’io sopra di te.

– Dove troviamo informazioni su di te?

https://www.zappattore.org
https://www.cristianozapparoli.it

– Grazie, buona vita!

Buona vita!

8/06/12

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook