Selene Calloni Williams presenta il video-corso digitale “Costellazioni Familiari e Psicogenealogia ad Approccio Immaginale” (Anima Edizioni). Disponibile via web a questo link.

videocorso-calloni-costellazioni

 

L’influenza degli avi è più forte di quello che si pensa. L’approccio transgenerazionale considera il progetto di vita di un individuo come frutto di compiti di compensazione del destino famigliare.

Inconsciamente si sente il dovere di ristabilire la giustizia nella propria famiglia, prima di potersi permettere la realizzazione personale. Si avverte cioè la chiamata inconscia a compensare quanto i nostri avi hanno lasciato in sospeso. Ignorare le missioni di compensazione assegnate può comportare nella persona un conflitto tale da spingerla a boicottare il proprio cammino personale per reimmettersi su quello degli avi.

Non basta immaginare qualcosa per farlo accadere, poiché le immagini della realtà non dipendono dalla nostra immaginazione, ma nascono dalla relazione tra l’uomo e l’anima, tra l’umano e il divino, tra il visibile e l’invisibile.

Ciascuno di noi vive ricalcando un mito, e ciascuno di noi si riscatta e si libera quando riesce a vedere il mito che sta mettendo in scena nella propria vita.

*

Questo video-corso ti insegnerà a lavorare con quattro strumenti: il genogramma, le Carte dei Nat, il daimongramma, la costellazione immaginale.

Il genogramma è una raffigurazione simbolica dell’albero genealogico. Non se ne fa un utilizzo clinico, ma evocativo, sciamanico.

Le Carte dei Nat sono uno strumento di “dialogo” con gli avi, che Selene Calloni Williams ha riportato dai suoi viaggi di studio in Myanmar presso le tribù birmane. I Nat sono gli spiriti di natura o i Signori della Natura che gli sciamani birmani associano agli avi nei loro rituali.

Il daimongramma è il genogramma visto con gli occhi del daimon, lo spirito guida, che abita i mondi dell’invisibile e ci riporta la voce di chi è oltre la Grande Soglia in presa diretta.

La costellazione immaginale è un vero e proprio viaggio iniziatico compiuto simultaneamente da tutti i partecipanti, non solo dal costellante, ma anche dai rappresentanti.

Per mezzo di questa grande avventura ciascuno attraversa le fasi tipiche del viaggio oltre la grande soglia: la chiamata, l’esitazione di fronte alla chiamata, l’avvicinamento alla grande soglia, l’incontro con i guardiani della soglia, l’attraversamento della soglia, la grande prova iniziatica, il ritrovamento della spada magica, il rito di purificazione (perché nessuno che abbia attraversato la grande soglia e abbia conquistato la spada magica, può tornare nel mondo ordinario ed utilizzare la spada senza prima essere passato attraverso un rito di purificazione), il ritorno a casa.

Come disse il filosofo tedesco Frederick Nietzsche “non si può andare oltre la mente con la mente”. La chiave del processo che ti porta oltre i tuoi nodi mentali, oltre l’ostinata ripetizione dei medesimi autoboicottaggi, è nel processo iniziatico che, a mezzo del sapiente utilizzo dei simboli, sospende la paura e ti consente di procedere oltre l’ostacolo.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: http://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook