In Olanda impazza il fast food vegetariano

In Olanda si sta diffondendo Vegetarian Butcher, una nuova catena di fast food interamente vegetariani, per rispondere alla domanda dei cittadini che sono sempre più attenti a uno stile di vita sostenibile.

Si chiama Vegetarian Butcher, la catena olandese di fast food vegetariani,  e con un po’ di fortuna sarà il rivale dei Burger King e McDonald’s. La risposta di Vegetarian Butcher è stata dettata dall’esigenza dei cittadini olandesi che da sempre hanno cercato alternative agli alimenti a base di carne.

“Vegetarian Butcher” significa “macelleria vegetariana”, ma nei fast food non si troverà nessuna carne animale tra i menù. Vegetarian Butcher, infatti, offre in alternativa una vasta gamma delle cosiddette “finte carni”: hamburger di soia, seitan e così via.

Il marchio Vegetarian Butcher è cresciuto in modo esponenziale passando in un solo anno da 1 unico punto vendita fino a 30 negozi solo nei Paesi Bassi. Il fondatore si chiama Niko Koffeman e sostiene che la sua catena è rivolta a un pubblico più sensibile e offrirà cibo sostenibile.
Il primo negozio della catena è stato inaugurato ad ottobre del 2010, e dopo 11 mesi sono diventati operativi 30 punti vendita.
Questo perché secondo le statistiche, il 75% degli olandesi non consuma carne quotidianamente, anzi, al contrario predilige piatti sostenibili.

Koffeman crede che l’80% dei suoi clienti sono vegetariani o vegani, ma spera di attirare clienti di ogni sorta, così da ridurre il consumo di carne o addirittura da eliminare la carne dal mercato.
In parallelo con le attività commerciali avviate da Koffeman, potrebbero diffondersi linee di fast food cruelty free.

Fonte: www.tecnologia-ambiente.it/il-mcdonalds-avra-un-rivale-vegetariano

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook