Ricetta-Hamburger-def

Una golosa ricetta per preparare dei burger vegan in pochi minuti e con ingredienti facilmente reperibili

 

Prima di diventare vegana pensavo che scegliere questo tipo di alimentazione comportasse necessariamente costi elevati, lunghe sedute ai fornelli e l’utilizzo di ingredienti rari e difficili da reperire tipo bacche, alghe, tempeh, seitan, tofu e così via. Pensavo inoltre che l’hummus fosse una specie di muffa e che i vegani fossero tutti buddisti e praticassero regolarmente yoga.

In realtà, col tempo, ho scoperto che non esiste il “vegano”, ma tanti modi per vivere questa scelta, purché non si alimenti in alcun modo lo sfruttamento di animali, non solo attraverso l’alimentazione ma neppure con il nostro abbigliamento o altro; inoltre, scegliere di portare in tavola alimenti vegetali può anzi semplificarci la vita, seguendo un ritorno alle origini e alla frugalità.

Non servono cibi industriali o strani ingredienti esotici, costosi e introvabili. Per esempio, è possibile confezionare dei burger golosi in pochi minuti e con ingredienti facilmente reperibili in qualunque dispensa: per preparare quelli che oggi vi propongo ci vogliono circa 20 minuti, e la spesa massima si aggira intorno ai 50 centesimi per burger, se si usano materie prime biologiche di qualità.

Burger vegan alla piastra

Ingredienti

(per 2 burger)
-250 gr fagioli cotti
-250 gr riso integrale cotto (per la versione senza glutine) oppure la stessa quantità di farro/orzo cotto (se non avete intolleranze al glutine)
-1 pizzico di sale integrale
-1 cucchiaino raso di paprika
-1 cucchiaino cumino
-1 cucchiaino raso di pepe nero
-1 cucchiaino di origano
-1 cucchiaino di coriandolo macinato
-1/2 scalogno tritato
-1 cucchiaio di aceto di mele

Procedimento

Con l’aiuto di un mixer frullare tutti gli ingredienti per qualche minuto, fino a ottenere un impasto piuttosto grezzo. Prendere l’impasto e dividerlo in due, formando due burger.

Coprire una piastra con della carta forno e accendere il fuoco ad altezza media.

Aspettare qualche istante, quando la piastra sarà ben calda adagiare i due burger sulla carta forno e lasciarli dorare 10 minuti circa per parte.

Se moltiplichiamo le dosi, è possibile preparare più burger da surgelare e scongelare all’occorrenza, magari per un pranzo in ufficio quando siamo di fretta e il tempo per cucinare scarseggia.

Per questa versione ho utilizzato un mix di spezie dal sapore vagamente “tex mex”; se siete amanti di sapori più “nostrani” andrà benissimo anche usare solo origano, pepe e qualche pomodorino secco tritato nell’impasto.

Se non si ha a disposizione una piastra, questi burger sono buonissimi anche in padella, utilizzando un foglio di carta forno sovrapposto alla padella stessa per impedire che si attacchino.

Lucia Valentina Nonna
autrice del libro Diario di una Famiglia Vegan

LibroDiarioFamigliaVeganNonna

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook