Camilla Ripani presenta il libro AAA cercasi guru disperatamente (Anima Edizioni) – Come salvarsi l’anima, il portafogli e le mutande – Manuale pratico di sopravvivenza spirituale. Disponibile in libreria o tramite web a questo link.

Libro-Ripani-AAA-cercasi-guru

 

Puoi innamorarti di un guru e far dipendere da lui le tue scelte, o innamorarti di te e realizzare che l’unica vera persona che cambierà la tua vita sei tu. Nel primo caso butta via questo libro, non ti servirà. Nel secondo caso, tienilo stretto.

Stai cercando un salvatore, un maestro o un qualunque guru al quale appioppare i tuoi problemi esistenziali e delegare le scelte che non sai fare con la tua testa? Nessun problema! A tua disposizione oggi trovi tantissimi santoni pronti a venderti filosofie di vita di ogni tipo e non hai che l’imbarazzo della scelta. Oppure sei fra coloro che non inseguono maestri ma collezionano seguaci, sperando di diventare uno di quei tanto fantomatici guru che a questo punto non si capisce bene a cosa servano? Anche qui, nessun problema: sono tante le persone che vogliono essere guidate invece di guidare se stesse, devi solo approfittarne. Non vuoi fare né il seguace né il santone? Allora non ti rimane che una terza opzione: alzare le chiappe dalla sedia e riconoscere che l’unica persona che può cambiare la tua vita sei tu. Certo, non avrai più scuse per trascurare la tua anima, ma almeno questa smetterà di strapparsi i capelli per tutte le volte che ha cercato di richiamare la tua attenzione e tu l’hai spudoratamente ignorata, come solo un essere umano sa fare.
Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook