Monica Grando presenta il suo libro Alimenti Energetici (Anima Edizioni). Il libro è disponibile anche via web a questo link.

Libro-Grando-Alimenti-Energetici Monica Grando

 

Tra gli argomenti del video:

Dell’alimentazione conosciamo le calorie, i macro e micronutrienti, e in base a questi organizziamo la nostra alimentazione. Tuttavia a volte, pur assumendo le giuste calorie e nutrienti, non riusciamo a dimagrire o al contrario a mettere massa muscolare. Questo perché il cibo in realtà nutre non solo il nostro corpo fisico ma anche gli altri corpi sottili di cui siamo dotati.

Guarigione significa che la nostra personalità è sintonizzata con l’anima.

C’è differenza tra alimentazione e nutrizione.

Alimentarsi non significa semplicemente assumere del cibo, ma portare vita al proprio corpo.

il nostro corpo ci manda dei segnali, dei campanelli d’allarme, ma non sempre li ascoltiamo o siamo disposti a farlo.

Non sempre i segnali sono immediati, ci sono infatti degli effetti ritardati e in questo caso è difficile collegare un eventuale disagio a un alimento non adatto al nostro corpo.

Gli elementi hanno una componente energetica che risente anche del modo in cui sono stati lavorati e da chi li maneggia.

Il dott. Simoneton ha classificato gli alimenti in base alla presenza in essi della energia vitale.

L’alimentazione naturale ci dà il nutrimento più adatto alla nostra costituzione.

Un altro fattore importante è nutrirsi con alimenti che siano stagionali, in quanto sono più adatti al momento stagionale.

Masaru Emoto ha compiuto degli studi sui cristalli d’acqua dimostrando come questi cristalli assumessero forme gradevoli e armoniche se sottoposti a “parole” positive e musiche gradevoli, e il viceversa se sottoposti a parole dal contenuto aggressivo e negativo.

Possiamo imparare a energizzare l’acqua e gli alimenti, a partire dal nostro atteggiamento e dai nostri pensieri.

 

 

 

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook