fbpx

Arcangeli, Enoch, cimitero

Secondo appuntamento con i messaggi ricevuti da Maria Carrassi attraverso le sue Guide e per tramite della scrittura automatica.

Subito dopo l’esperienza del 15 Novembre, essendo stata molto male chiesi alle mie Guide chiarimenti sulla situazione non prevista che mi aveva coinvolta e cosa fare per difendermi da tali aggressioni.

Questa la risposta: La natura dell’uomo non sa sopportare la forza dell’energia vitale in movimento. Se è racchiusa in un corpo che non sa gestirla, spesso riesce a sopraffarlo comportando malesseri fisici come quello che tu hai oggi vissuto. Se impari a gestire quella energia riuscirai anche a ricevere senza star male … (seguono informazioni sullo status di quell’anima ed il messaggio per la sua famiglia omesso per delicatezza) ma l’uomo a volte è fragile e soccombe agli eventi che non riesce a dominare. Così è stato per lui (sta parlando del suicida) che ha commesso un’azione senza volerlo fino in fondo. Quando l’uomo è debole, quando non ha il conforto della fede, quando si sente annullato nel profondo del suo essere, ogni cosa gli sembra inutile, anche la vita. Perciò pregate, pregate, pregate ed abbiate fede in Chi può aiutare con l’amore di un Padre verso i suoi figli …

Successivamente il mio amico Giuseppe, esperto di medianità e sensitivo anch’egli, mi suggerì di fare una preghiera ai tre Arcangeli prima di ogni contatto. Invocare l’Arcangelo Michele, che difende dal maligno – secondo la Chiesa, per essere difesi da eventuali presenze indesiderate; invocare Gabriele, che annunciò a Maria la buona novella, affinché la mia parola possa essere veritiera e di conforto per chi soffre, e Raffaele, grande guaritore, per ottenere la forza di guarire o lenire i dolori dell’anima.

Così feci e solo venti giorni dopo ricevetti un messaggio proprio dall’Arcangelo Michele.

La domanda che era stata posta alle solite Entità guida era “Chi è Enoch oggi?”, con la premessa che mi era assolutamente sconosciuto l’argomento e lo è tutt’ora, perché tranne il riferimento al profeta biblico altro non so. Questa fu la risposta:

L’invocazione del bene e l’aiuto di Dio. Affidandosi a lui tutto diventa più facile.
La saggezza di un popolo si trasmette nel tempo e la gloria di Dio avanza. Nel cielo tutto è luce quando c’è fede nel Sé Superiore e se Dio è in noi, noi lo siamo in lui.
La luce del Padre illumina i suoi figli e la speranza diventa certezza.
Andate avanti nel vostro cammino, portate luce a chi non ce l’ha e confidate nel Signore. Lui non vi abbandonerà.
Noi suoi messaggeri vi guidiamo nell’amore che date, la vostra dedizione è assai cara al Cielo che vi benedice nell’ essenza e nella forma.

Domanda: Chi ha parlato?

Risposta: Il Cielo nelle sue essenze e portavoce sia Michele che tu invochi insieme a Gabriele e Raffaele (al messaggio segue disegno stilizzato dei tre Arcangeli).

Grazie!

Sinceramente non ci aspettavamo la risposta dall’Arcangelo Michele, ma fummo felici per quanto ci era accaduto. Comunque chi dovesse saperne di più su Enoch oggi, potrebbe parlarne con noi.

*

Il giorno 2 Novembre, impossibilitata ad andare al cimitero, perché in viaggio, posi alle solite mie Guide questa domanda: “E’ importante per Voi se noi veniamo al Cimitero?”

Risposta: la pietà è un atteggiamento cristiano che rende felici le persone che lo fanno, ma per noi sono importanti le preghiere in qualunque posto si vogliano fare. La ricorrenza dei defunti è una festa dello spirito e noi siamo felici di essere ricordati. Il ricordo ci rende vivi, per questo è importante il legame che si stabilisce tra vivi e trapassati, per cui far visita ai propri defunti serve a ristabilire questo legame. Questo vale per le persone che non hanno contatti come li hai tu, perciò non ti devi preoccupare se non puoi venire, perché noi stiamo sempre insieme, e tu ci permetti di sentirci ancora vivi.

Domanda: I suffragi con Messe sono importanti?

Risposta: Tanto, perché la preghiera ci aiuta a compiere il cammino di perfezione con più celerità.

Domanda: Che cosa si intende per cammino di perfezione?

(continua).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su