fbpx

Consapevolezza, libertà e… salute

Bisogna essere consapevoli di sé e dei vari livelli della propria esistenza per esercitare il nostro libero arbitrio, vivendo in armonia, pace e creatività.

Per trattare argomenti così centrali della vita umana parto da alcune frasi di colui he ritengo un esempio vivente di consapevolezza e libertà: H.H. Sri Sri Ravi Shankar. La vita di ogni essere umano fluisce attraverso un duplice fattore: le sue tendenze interne e le influenze esterne. Le tendenze interne formano le attitudini e i comportamenti dell’individuo, le influenze esterne creano forti impressioni nella mente di ognuno.

Spesso sono le tendenze individuali a generare le situazioni esterne e, a loro volta, le situazioni vissute possono formare le tendenze individuali. Questo fenomeno è ciò che viene chiamato karma. È la consapevolezza che fa da filtro alle influenze negative esterne e può correggere e annullare le tendenze interiori non sane. Questa consapevolezza è chiamata gyana. È praticamente impossibile resistere alle influenze esterne e alle tendenze interne senza far crescere la propria consapevolezza e questo può accadere in modo graduale o improvviso.

Ecco perché l’essere umano è dotato di libero arbitrio ma è anche legato daldestino. Il desiderio di tutti è di vivere in uno stato di armonia e salute, di gioia, creatività e amore, ma questo non è possibile fino a quando non diventiamo consapevoli dei diversi livelli della nostra esistenza.

In che modo la consapevolezza è legata alla salute e alla felicità? Essere consapevole del corpo mi rende capace di riconoscere cosa lo danneggia; essere consapevole del respiro mi rende sovrano della mia energia e delle emozioni; essere consapevole di mente, intelletto e memoria mi libera dalle tendenze interne; essere consapevole del mio ego mi permette di liberarmi da identificazioni e attaccamenti; la consapevolezza del Sé è il punto di arrivo, l’esperienza che risponde alla domanda “Chi sono io?”.

L’esperienza dello Yoga è questo: un’unione armoniosa e consapevole di tutte le dimensioni della vita, a livello individuale e sociale. Ogni essere umano consapevole della sua natura più profonda e autentica è libero e, per sua stessa natura, è felicità e salute, anche quando vive in un corpo malato. È un paradosso? Forse è impossibile sfiorare la verità senza abbracciare affermazioni opposte..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su