fbpx

La via del Cuore

La via del Cuore

L’autrice ci parla del messaggio di apertura e di amore ricevuto tramite i suoi contatti con l’aldilà.

Venne da me una signora chiedendomi di metterla in contatto con un’amica ormai trapassata. Il problema di fondo era che Silvia, così si chiamava la signora, provava sensi di colpa nei confronti della defunta e voleva sapere se Angela l’aveva perdonata. Non mi disse naturalmente il motivo dei suoi sensi di colpa, né io volevo esserne a conoscenza, come in genere faccio, per non lasciarmi condizionare da quanto so e correre così il rischio di inficiare i risultati del contatto.

Questa fu la risposta di Angela: “voglio mandare un messaggio d’amore alla mia amica che so che mi ha sempre voluto bene, come pure io le ho voluto bene. Quando me ne sono andata non volevo lasciare la terra, ma poi ho capito che il mio percorso era così segnato per cui ho accettato quanto era scritto per me ed ora sono felice perché sono nella luce.

Domanda (D): Silvia vuole sapere se l’hai perdonata.

Risposta (R): Cara amica mia, ora che sono nel mondo della verità conosco la profondità dei tuoi sentimenti e se da viva potevo giudicare il male ed il bene con occhi umani, ora so che tu sei stata sempre sincera nel tuo cuore. Non c’è bisogno di perdono quando si conosce la verità ed ora io sono nel mondo della verità.

La risposta lasciò perplessa l’amica che accompagnava Silvia, perché non trovava corrispondenza col modo di giudicare umano e pertanto cominciò a dubitare dell’attendibilità di quella risposta. La guardai in modo interrogativo e mi fu raccontato che Silvia era entrata in casa di Angela per accudire una figlia che era su una sedia a rotelle, ma che poi aveva intrecciato una relazione col marito di Angela e nonostante i sensi di colpa non sapeva come andar via da quella casa perché la ragazza inferma si era molto affezionata a lei, e se Silvia l’avesse abbandonata avrebbe sofferto molto. Inoltre Angela in punto di morte aveva fatto promettere a Silvia che si sarebbe sempre presa cura della sua bambina. Conosciuta la situazione chiedemmo spiegazioni ad Angela del suo atteggiamento affettuoso nei confronti di Silvia, nonostante che ora fosse a conoscenza del tradimento di Silvia. Questa la risposta:

R: Questo non è un problema. Tu mi hai ingannata e so che l’hai fatto perché non eri capace di rifiutarti, avendo un carattere debole ed incline al sentimentalismo, ma lui ha agito come lui riteneva giusto nella dimensione spirituale bassa in cui si trovava e si trova tuttora. Ora anche tu soffri come già ho sofferto anch’io. Io ho perdonato te e perdono lui. Quando si ama si soffre finchè si è sulla terra ma nella mia dimensione, potendo leggere nel cuore delle persone che ho amato posso anche capire e comprendere. Io ti voglio bene perché ti prendi cura di mia figlia e non puoi sapere quanto questo mi faccia piacere. L’esperienza terrena è un’esperienza d’amore che va vissuta con l’anima e con il corpo, ma chi non sa amare veramente vive le sue storie solo con il corpo.

D: Tua figlia sente costantemente la tua presenza…

R: Le anime vivono là dove lasciano gli affetti. Io sono sempre accanto a mia figlia per infonderle forza e coraggio nel vivere una vita tanto infelice. Lei è come prigioniera nel suo corpo e la farfalla che vede è il simbolo della libertà sognata. Vuoi sapere della sua salute. Il male ed il bene sono sempre soggettivi. Si può stare bene o male a seconda dei momenti e degli umori, ma spesso la salute fisica risente dei cattivi stati d’animo, ma nessuno può curare i mali altrui se responsabile è la chiusura verso la conoscenza spirituale. Per stare bene bisogna vivere credendo in se stessi, se si vacilla non si possono aiutare gli altri. La guarigione è un atto di fede ma anche di consapevolezza e di fiducia nelle proprie potenzialità. La nostra dimensione non gode delle stesse cose di cui godete voi, ma io sono stata felice del fatto che tu mi hai cercata perché ha significato un atto d’amore verso di me. L’amore che qui viviamo ci rende felici e ci fa dimenticare il tempo passato quando i nostri problemi sembravano tanto importanti da sottovalutare le cose vere della vita…

…Ora se voi vivete nel nostro ricordo questo è per noi un grande dono perché attraverso voi noi possiamo continuare a vivere e a sentirci unite come ai bei tempi. L’amore quello vero si ammanta di connotati espressivi che vanno al di là del tempo e dello spazio. Chi ama vive una condizione dell’anima particolare e tutto quello che vede, sente, tocca, diventa improvvisamente bello, grande, unico. Il sentimento ha una dimensione esageratamente grande e la realtà viene vista con occhi diversi. C’è nel profondo una esaltazione di se stessi che vivendo una condizione eccezionale comporta spesso atti inconsulti che con lucida razionalità mai si potrebbero compiere perché la razionalità è l’elemento che blocca, chiude, impedisce la libera espressione dell’anima. L’amore quindi ha il potere di far superare blocchi ed impedimenti avendo come ultimo scopo la felicità dell’amato bene…

…Chi si arrocca su posizioni razionali o si lascia condizionare dai problemi contingenti non potrà mai conoscere la felicità perché non sarà mai capace di vivere il momento con pienezza di sentimenti. Molti non si pongono il problema, perché sono presi dalla quotidianità e vivono la loro vita come dei robot, adagiati in una situazione di benessere e appagamento il più delle volte fittizi, come si evince da ragionamenti o comportamenti che segnalano una autentica fuga da se stessi per non prendere coscienza del vuoto interiore incolmabile e sempre più alienante. La via del cuore è quella che invece può darci la felicità. L’amore è qualcosa che riempie la vita, in qualsiasi forma lo si voglia manifestare.

D: Ma, allora, perché al mondo c’è tanta infelicità e solitudine, nonostante che l’obiettivo di tutti, indistintamente, è amare ed essere amati?

R: Egoismi, individualità esasperate, ricerca del proprio tornaconto, sopraffazione dell’altro, questo vige tra gli uomini, non c’è più rispetto, non ci sono più valori. Il male dilaga e l’amore ormai viene confuso col sesso. L’Amore è qualcosa di grande che deve coinvolgere l’anima e la mente, l’amore è fatto di dedizione, sacrificio, spirito di abnegazione. L’Amore sia la guida di tutti voi, osservate la vita con occhi d’amore abbandonando sentimenti gretti e limitativi perché la vera vita non è quella che voi vivete come se dovesse durare per sempre, alla ricerca dell’effimero o dell’immediato, ma quella che si può vivere in una compenetrazione grande in tutto ciò che vi circonda e che è l’esatta espressione dell’AMORE grande ed incommensurabile di CHI ha dato origine a questo mondo, circondandovi di amore e bellezza infiniti. L’amore sia la vostra vera guida, l’obiettivo da raggiungere..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su