fbpx

Un giorno di meditazione per la pace

Domenica 18 Maggio 2008, Ananda Assisi ospiterà un grande evento internazionale: la seconda Giornata Mondiale di
Meditazione-Preghiera per la Pace.
Un’iniziativa promossa dal Prof. Ervin Laszlo, candidato al Premio Nobel per la pace, in collaborazione con il Club di Budapest, la World Peace Prayer Society, il CONACREIS e il Villaggio Globale.

In tutto il Pianeta, domenica 18 maggio, numerosi gruppi di persone si riuniranno per meditare insieme per la pace e l’armonia sulla terra. Un evento straordinario che mette in profonda relazione diversi gruppi spirituali, dall’Africa al Tibet, dall’Indonesia alle Americhe per ventiquattro ore.

Popoli e nazioni, ognuno con la propria originalità, il proprio costume, il proprio linguaggio si immergeranno in quel silenzio divino che risiede nella parte più profonda dell’uomo e lo porta nella dimensione della coscienza planetaria.
La sincronizzazione tra le genti dei cinque continenti ha lo scopo di ridurre il livello di conflittualità e violenza nel mondo e aiutare a diffondere una maggiore comprensione, tolleranza e capacità di vivere in pace con i propri vicini, sia prossimi sia lontani, e con la natura.

Il pensiero consapevole ha un effetto concreto sulle persone: quando molte persone si riuniscono per focalizzare la propria coscienza sulla pace nel mondo, il risultato può essere estremamente significativo per la diffusione dell’ amore e dell’armonia.
La comunità di Ananda Assisi, che da molti anni ha fatto della meditazione un momento centrale della sua esperienza, è stata scelta, insieme al Villaggio Globale di Bagni di Lucca, come punto di riferimento per l’Italia.
Un luogo ispirante che può ben favorire e ospitare tutti coloro che abbiano il desiderio di unirsi per innalzare e misurare le onde vibrazionali del pianeta.

Il momento centrale di questo evento sarà tra le ore 10.00 e le ore 11.00, di domenica mattina nel Tempio di Luce di Ananda ad Assisi.
Sarà presente il Prof. Ervin Laszlo, filosofo della scienza, candidato al Premio Nobel per la Pace e Presidente del Club di Budapest International, un’organizzazione internazionale che si propone lo sviluppo di una Coscienza globale e di una “Nuova Etica” creando un ponte tra generazioni e culture diverse.
A consolidare e rendere tanto grandioso quanto profondo questo momento sarà la presenza di Swami Kriyananda, che con i suoi 60 anni di discepolato completamente dedicati al suo Maestro, Paramhansa Yogananda, manifesta tutta la bellezza che può essere realizzata da ogni essere in sintonia con la grazia divina.
In questo weekend si celebrerà tra l’altro il suo 82° compleanno e per l’occasione sarà rappresentata la sua opera teatrale, Il Trattato di Pace (17 maggio ore 16:00-18:30) con attori provenienti da diverse comunità e associazioni proprio come simbolo di pace, fratellanza e cooperazione fra gruppi e sentieri diversi.

In contemporanea alla meditazione di domenica 18 nel Tempio di Luce si mediterà anche in tutti i centri Ananda, in Italia e in Europa, e nelle comunità di Ananda in India e negli Stati Uniti. Se non riuscirete a unirvi fisicamente alle meditazioni nei vari centri, potrete farlo tranquillamente a casa, dalle 10.00 alle 11.00 oppure in qualsiasi altro momento di questa giornata: sarà un contributo importante per la pace globale.

Durante la meditazione ad Assisi verrà inoltre condotto un esperimento scientifico, coordinato dal dott. Nitamo Montecucco, medico esperto in psicosomatica, docente presso l’università di Milano e Siena e ricercatore in neuropsicologia degli stati di coscienza.
L’osservazione prevede l’applicazione di una serie di elettrodi sulla testa di alcune persone collegati ad un elettroencefalografo che misura l’attività nel cervello. L’obiettivo è dimostrare che tra gruppi che meditano contemporaneamente, anche se provenienti da percorsi diversi, si ottengono effetti sorprendenti di sincronizzazione degli emisferi cerebrali.
Questa esperienza di carattere scientifico-spirituale può dare al mondo odierno la conferma razionale di quell’intima connessione che da sempre coloro che meditano hanno intuito e sperimentato. Una coerenza significativa tra i cervelli dei due gruppi è la testimonianza oggettiva di una coscienza collettiva che connette gli individui al di là dello spazio-tempo e di ogni differenza di razza o di genere.

Dopo i sorprendenti risultati del primo Global Meditation Day che ha visto riunite un milione di persone in tutti i cinque continenti, l’umanità si riunirà di nuovo per alzare la Coscienza planetaria nella luce della pace, dell’armonia, della fratellanza, della cooperazione.
Tutti siete invitati a partecipare e a portare il vostro apporto concreto in corpo, mente e spirito, per dimostrare che la forza di volontà e del pensiero focalizzato può veramente “cambiare il mondo”.
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. – Mahatma Gandhi
“Uniamoci e cerchiamo di risolvere i nostri problemi con reciproca generosità, in un regime di cooperazione e di scambio altruistici,….Gesù parlò delle vere armi: la Pace e l’Amore, alle quali prima o poi si dovrà necessariamente ricorrere. Per quanto l’uomo si sia avventurato lungo le strade dell’errore, un giorno dovrà ritornare alle verità immortali.
”- Paramhansa Yogananda
”Per portate la pace sulla Terra devi iniziare a crearla nel piccolo pezzo di terra dove vivi. Prega ogni giorno per la pace mondiale, non solo perché cessino lotte e discordie, ma perchè sorga l’alba del Divino Amore sulla Terra”. – Swami Kriyananda

Coordinate evento
Luogo: Ananda Associazione, via Montecchio, 61 Nocera Umbra (PG)
Data: Domenica 18 maggio ore 10:00 -11:00
Ingresso: libero
Organizza l’incontro: Prof. Ervin Laszlo in collaborazione con la World Peace Prayer Society, il Conacreis, Ananda Associazione, il Villaggio Globale

Info: tel. 0742-813620 – www.ananda.it
Ufficio stampa
Amalia Nichetti +39 3288863771 [email protected]
Nandini Valeria Cerri +39 3387056069 [email protected]

Vi preghiamo di registrare la vostra partecipazione sul sito:
Htpp://www.globalpeacemeditationprayerday.org/register.php.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su