fbpx

Verso la fiducia in se stessi

La fiducia in se stessi sembra un traguardo lontano e a volte impossibile, eppure è proprio quello che ci aspetta quando troviamo il coraggio di essere “onesti” con noi stessi e gli altri…

Perché alcune persone hanno molta più fiducia in sé di altre? È una questione di ereditarietà? Avviene per caso? È qualcosa che impariamo? È qualcosa che acquisiamo? Basta essere incoraggiati per sviluppare questa fiducia? Queste sono molte delle domande che si pongono coloro che non hanno fiducia in se stessi. Ma cosa significa in realtà “avere fiducia in se stessi”?

Ecco le caratteristiche delle persone che hanno fiducia in sé: continuano ad avere fiducia e vivono con la certezza che tutto andrà bene. Non si buttano giù dopo un fallimento. Non si identificano solo con quello che fanno o raggiungono. Conoscono quanto valgono; riconoscono quello che sono. Sanno che si può imparare davvero solo con l’esperienza. Possono avere fiducia in se stessi e mostrarsi anche se gli altri non concordano con loro, poiché sanno che non si può essere d’accordo con tutto. Inoltre, sanno che possono essere amati ed apprezzati anche da coloro che non concordano con loro.

Sono certa che il più grande desiderio di tutti è raggiungere, prima o poi, questo livello di fiducia in se stessi. Quindi, perché è così difficile? La causa principale sta nella quantità di credenze antiquate che abbiamo; in altre parole in ciò che abbiamo imparato ed abbiamo creduto essere vero sin dall’infanzia. Queste credenze si sviluppano in modi diversi. Attraverso l’esempio di uno o di entrambi i genitori che non avevano fiducia in se stessi. Da giovani, quando ci veniva detto che non facevamo nulla di buono. A seguito di ogni esperienza in cui potevamo aver sviluppato un complesso d’inferiorità dopo essere stati mortificati. Qualunque sia l’origine della credenza, più questa è forte e più ha potere. Imprigiona la persona con la paura.

Ecco alcuni esempi di paura di cui soffrono le persone che non hanno fiducia in se stesse. Paura di prendere troppo spazio se ci permettiamo di aver fiducia in noi stessi, il che può condurre alla paura di essere criticati o giudicati come orgogliosi e quindi paura di essere amati di meno. Paura di dover prendere troppe decisioni e di non essere in grado di portarle avanti, il che può portare alla paura di essere giudicati incompetenti e quindi paura di essere amati di meno. Paura di fare errori o di prendere la strada sbagliata. Questo può anch’esso portare alla paura di essere criticati e quindi di essere amati di meno.

Più le persone credono che l’avere fiducia in se stessi significa essere amati di meno, meno saranno se stesse. Essi credono che la mancanza di fiducia in se stessi, con le conseguenze che ciò implica, sia meno dolorosa che essere amati di meno. Quando le conseguenze del non aver fiducia in se stessi fanno soffrire queste persone più dell’idea di non essere amate, esse saranno pronte a prendere la decisione di non aver più bisogno della loro credenza, con la paura di non essere amate, o che questa credenza non sia più vera per loro. Da quel momento in poi esse saranno in grado di modificare il loro atteggiamento interiore. Possiamo misurare il grado di fiducia in sé di una persona grazie alla sua capacità di esporsi, di aver fiducia negli altri senza temere il loro giudizio. Com’è possibile fare ciò?

Incomincia col decidere di esporti un po’ di più ogni giorno. D’altro canto è importante distinguere “l’esporsi” dal “lamentarsi” o dal “voler cambiare l’altro”. Esporsi significa avere fiducia negli altri, aprirsi, parlare di sé, di ciò che si prova senza cercare la pietà, il consenso o l’approvazione degli altri. Alcuni credono che quando parlano agli altri dei loro problemi, automaticamente si espongono. Tuttavia spesso parlano con l’intenzione dicambiare, o di voler spesso manipolare o controllare l’altra persona. Ciò che dicono si fonda sulla paura. Coloro che hanno davvero fiducia negli altri, lo fanno senza paura, senza secondi fini.

Prendi la decisione di essere onesto in ogni momento. Anziché mentire, scegli di non dire nulla ma entra in contatto con la paura nascosta che ti impedisce di dire la verità. Datti il permesso di continuare ad avere quella paura pur tenendo in mente che con l’accettazione tutto si trasforma. Apriti ed accetta la verità dell’altro. Non dimenticare che quando dici agli altri “voglio la verità” è alquanto probabile che non apprezzerai ciò che essi hanno da dire. Soprattutto non condannarli, o non vorranno più dirti la verità. Più incoraggerai gli altri ad avere abbastanza fiducia in te da poterti dire una verità che non ti piace, più svilupperai fiducia in te.

Quando ti rendi conto di non avere fiducia in te stesso in una certa area della tua vita, datti questo diritto; trova il coraggio di ammetterlo e vedrai che i tuoi limiti si spingeranno più in là. Quando trovi difficile aver fiducia in qualcuno, diglielo. Renditi conto che questa sfiducia si basa su esperienze passate e che ti è impossibile, per il momento, fare altrimenti. L’altro rispetterà la tua franchezza. Assumiti il rischio e datti il diritto di fallire, tenendo in mente che tutto è pura esperienza. Non lasciarti ostacolare da “presunti fallimenti” del passato. Ti sono serviti. Sta a te scoprire come.

Non misurare il tuo valore in base a ciò che hai acquisito, misuralo in base a ciò che “sei”. Non pensare di essere “speciale” solo quando ottieni i risultati prefissati. Non aspettare dei risultati per essere felice. Sii felice della tua creatività in ogni momento e in ogni area della tua vita.

Vedrai che riguadagnando fiducia in te stesso troverai il tuo potere interiore e la tua vita migliorerà grandemente. Ti aprirai all’abbondanza tanto quanto ti aprirai alla creatività. Più creerai la tua vita in accordo con i tuoi bisogni, più ti troverai ad andare nella giusta direzione. Svilupperai più amore per te stesso e quindi attrarrai più amore.

Si ringrazia Isabella Popani per la traduzione.
Dal sito 
www.ecoutetoncorps.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su