fbpx

I corpi sottili

I corpi sottili

L’uomo è dotato di corpi sottili – collegati con la sua realtà emotiva, mentale e intuitiva – che sono invisibili alla vista fisica ma che possono essere esperiti all’interno di un percorso di ricerca spirituale. E’ nella conoscenza e consapevolezza di tali corpi che risiede la capacità di affrontare le cause profonde della sofferenza.

L’essere umano guardandosi allo specchio vede solo il suo corpo fisico, incosapevole del fatto che l’immagine riflessa è composta da atomi vibranti, quindi energia. La scienza sostiene che l’energia non si crea né si distrugge, semplicemente si trasforma. Nel regno minerale (e non solo), i vari elementi o composti possono passare da uno stato ad un altro; un solido sottoposto ad alte temperature diventa liquido e gassoso, oppure un gas a basse temperature passa allo stato liquido e successivamente diviene solido. Nei laboratori gli scienziati di ogni settore sono immersi nelle sperimentazioni e nelle trasformazioni di materie che saranno utilizzate successivamente da ognuno di noi.

L’evoluzione della vita renderà inopinabile una grande verità che adesso è solo teoria: “L’energia è coscienza, ergo, gli atomi sono dotati di una forma di intelligenza ancora incomprensibile per la mente umana”. Il laboratorio della coscienza umana, dove ogni essere umano impara a conoscere se stesso attraverso le esperienze quotidiane, è uno spazio vitale di atomi che formano il corpo fisico con i relativi organi… e di atomi che, vibrando più velocemente, danno forma alle emozioni, alle sensazioni, ai pensieri, alle aspirazioni e alle idee. Potremmo dire che questi atomi, attraverso una sottile forma di intelligenza e aggregandosi a seconda delle qualità vibrazionali, modellano i corpi (o veicoli) più sottili che chiameremo corpo eterico, corpo astrale, corpo mentale e corpo causale.

Perché allo specchio non riusciamo a vedere la forma, il colore e la qualità di un pensiero o di un’emozione? La vista ordinaria ci permette di vedere solo la materia densa che riveste un oggetto, un essere umano, un animale o una pianta. Questo non esclude il fatto che l’energia emessa attraverso un sentimento non sia meno reale dell’energia (forza) che si sviluppa quando svolgiamo un’attività fisica; semplicemente non si è consapevoli del fatto che un’emozione è comunque materia più rarefatta, atomi vibranti ad una velocità superiore rispetto agli atomi fisici.

La medicina così detta alternativa (agopuntura, fiori di Bach, pranoterapia, cromoterapia, cristalloterapia, ecc.) lavora su aspetti dell’essere umano che vanno al di là del corpo fisico. Gli esseri umani si preoccupano principalmente di curare l’aspetto esteriore investendo incenti somme di denaro; nel momento in cui si ammalano a livello fisico o psichico continuano a sborsare soldi per comprare medicine, o pretendeno che uno specialista risolva il problema.

La conoscenza profonda è la medicina e l’ingrediente base che può apportare chiarezza e consapevolezza sulle cause che provocano malesseri fisici e che sottostanno alle dinamiche emotive e mentali portatrici di ossessioni, paure, ansie, malattie psicosomatiche, ecc. I limiti della coscienza umana sono un fattore oggettivo che ostacolano la consapevolezza di sé e la conoscenza diretta delle strutture sottili dei corpi attraverso i quali l’uomo si rapporta con gli altri e si muove nella vita.

Il corpo fisico è compenetrato dal corpo eterico che lo avvolge e lo pervade; il veicolo eterico assume la forma del corpo fisico ed è composto da un’intrecciata trama di canali energetici (nadi), che sono la controparte energetica delle vene e delle arterie. Lo stato di salute del corpo fisico, dipende da questa struttura eterica; corpo fisico e corpo eterico sono strettamente legati e non possono essere divisi tranne in determinate circostanze.

Il corpo astrale, o veicolo delle emozioni, è il mezzo attraverso il quale l’essere umano elabora emozioni e sentimenti; è il ponte di collegamento tra l’eterico e il piano mentale.

Il corpo mentale, il cui sviluppo è ancora embrionale, può essere suddiviso in due principi, inferiore e superiore. Attraverso il corpo mentale inferiore l’essere umano elabora il pensiero razionale e logico; qui vengono registrate e archiviate le esperienze e l’uomo impara a discriminare, a distinguere e classificare tali esperienze. Il mentale superiore, attivo solo in pochi individui, consente di elaborare e ricevere le idee a livello intuitivo. Attraverso l’aspirazione, la purificazione dei veicoli precedenti, l’esperienza e l’acquisizione di una maggiore consapevolezza, l’essere umano sviluppa l’intuizione entrando così in contatto con l’essenza e la qualità di tutto ciò sul quale porta l’attenzione. Questo principio della mente superiore viene chiamato anche veicolo animico o causale.

L’anima dell’essere umano è il corpo causale, quel veicolo che ha la peculiarità di rendere fluido il contatto con le cause (origini e qualità). Le scoperte nel campo della medicina odierna hanno apportato delle grandi scoperte grazie alle quali molte malattie, un tempo letali, oggi possono essere curate attraverso dei farmaci specifici; eppure è evidente che la ricerca è ancora embrionale, considerando che l’uomo non è composto solo da un corpo fisico e dai relativi organi. Conoscere, divenire consapevoli e sperimentare l’esistenza di questi spazi vitali, apporterà delle soluzioni concrete nel campo della guarigione e nell’ambito di tutte le problematiche che stanno impedendo all’essere umano di entrare in contatto con le cause delle dinamiche distruttive che producono effetti devastanti e distruttivi all’interno della sua coscienza e in seno alla coscienza planetaria.

Prendersi cura del corpo fisico è un atteggiamento che non va trascurato, essendo lo strumento grazie al quale abbiamo la possibilità di metterci in movimento e in azione per svolgere una qualsiasi attività. “Mente sana in corpo sano” recitava un vecchio proverbio… Un essere umano angosciato dalle emozioni che turbano il suo stato d’animo, ossessionato da pensieri che ostacolano le energie di gioia e spensieratezza, o sofferente a causa di un male fisico, non potrà trovare né la pace interiore né tanto meno riuscirà a vivere con nobiltà e presenza autentica il meraviglioso viaggio della vita.

La ricerca spirituale è caratterizzata dall’approfondimento di questa conoscenza, avvalorata dall’esperienza individuale, unico mezzo che svela le strutture sottili, amplifica lo stato di consapevolezza di sé e sviluppa la capacità di entrare in contatto con le cause della sofferenza..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su