Verso un nuovo mondo

Verso un nuovo mondo

Un messaggio da Giuliana Conforto, riguardo le energie attivate con l’ultimo solstizio d’inverno…
Stiamo superando il Solstizio forse più significativo di vari millenni. Accompagnato da una lunga Eclisse che ha allineato Sole, Terra, Luna e Plutone, questo passaggio sta donando un tocco di creatività e vitalità nuova a chi è sensibile al Fiume della Vita.

Lo hanno dimostrato gli studenti e lo possono dimostrare tutti quelli che, anelando a un nuovo mondo, usano lo strumento necessario per realizzarlo: la verità, le infinite verità, inclusa l’unica che ci coinvolge tutti. È il Flusso vitale che sta crescendo e mettendo a nudo l’impotenza e l’incapacità di qualsiasi potere.

Non invito a meditare, perché so che le meditazioni non servono a niente, tanto più se sono impregnate della solita spiritualità, incapace di comprendere il ruolo travolgente della Vita e/o Coscienza. Invito ad attivare quel principio sovrano che è la vera Volontà: il bene di tutto e di tutti, la prosperità e la trasparenza degli atti, l’uso dell’immaginazione e della creatività per realizzare l’utopia.

Vuoi continuare a fare il robot, essere complice di un sistema iniquo, o vuoi usare le tue risorse, interiori ed esteriori, per diventare un essere umano libero e protagonista di un nuovo mondo?

L’aspetto più comico dei truci giorni, che hanno preceduto questo Solstizio, è passato inosservato: la Banca Centrale Europea ha raddoppiato il proprio capitale. Nessuno si è accorto di questo “miracolo” che implicherà altri debiti e vincoli per i popoli europei.

Il debito dipende dal nostro credito nella realtà del denaro e/o del capitale.

Il debito, che sta facendo precipitare anche la civiltà occidentale in uno stato di miseria, dipende dalla stessa “civiltà” che scambia per realtà ciò che invece è pura virtualità… Il denaro è finto; altrettanto finto è il tempo che non ci lascia vivere. Ho spiegato il perché nei miei libri, ma capire non basta… Serve l’azione pratica.

Il gioco sarà sempre più duro perché lo scopo della Vita è il risveglio che non può venire dalle masse, da elezioni o da cambi di governo, ma da una rivoluzione radicale della cultura che ha sorretto il sistema… Bastano pochi eletti o meglio auto eletti…

L’interludio tra due eclissi (la prossima, solare, avviene il 4 gennaio 2011) è il passaggio che consentirà di abbandonare la mentalità uterina, spesso travestita di bontà ipocrita, magari spirituale, e di imboccare la Via per la libertà (http://www.giulianaconforto.it/Italiano/articoli/La_Nascita.htm)

Lo consentirà a chi vuole un nuovo mondo e, soprattutto, vuole rinascere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su