fbpx

Cittadini ripuliscono il museo dopo l’attentato incendiario

Reggio Calabria. Dopo l’incendio doloso al Museo dello Strumento Musicale, i cittadini si danno appuntamento per ripulire i locali e gli strumenti, poi scendono in piazza per manifestare la loro solidarietà.

 

Lo scorso 4 novembre il Museo dello Strumento Musicale (Mustrumu) di Reggio Calabria è stato danneggiato a causa di un incendio doloso.

Decisi a supportare gli spazi culturali della città e a difenderli dagli attacchi criminali, diversi cittadini – tra cui studenti, musicisti e anche bambini – si sono dati appuntamento per la domenica successiva e, armati di pennelli, guanti e detergenti, si sono impegnati a ripulire i locali e gli strumenti rovinati dall’incendio.

A seguire, il 16 di novembre, Reggio Calabria è scesa in piazza con un corteo per “suonarle a chi attenta alla cultura”, dimostrando un atteggiamento di solidarietà attiva, ben diverso da quel “tanto non cambia nulla” che troppo spesso permette il dilagare di conflitti e soprusi.

Sul sito del museo si trovano ulteriori informazioni sulle iniziative in corso ed è attiva anche una raccolta fondi: www.mustrumu.it

 

Fonti:
Tg Good News_Il Tg delle notizie positive
www.stopndrangheta.it

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su