fbpx

Consapevolezza e progetto dell’anima

 

Incontro con Monia Zanon (Simposio della Consapevolezza, 2013)

Ciascuno di noi ha la propria personale “ricetta di consapevolezza”.

Nella ricerca dei nostri obiettivi, dobbiamo imparare a non attaccarci a modelli preconfezionati, a non prendersi in giro, per seguire invece quello che vuole la nostra anima. Il rischio è di cadere nella frustrazione.

L’anima ha più di un progetto. Questo significa che il cibo per l’anima è fatto di più ricette. Man mano che diamo all’anima il suo cibo, essa si placa e noi ci sentiamo meno nella nostalgia e più nella completezza.

Chi è nel progetto dell’anima, non si preoccupa del domani. L’oggi diventa il momento più importante e ogni crisi diviene occasione di comprensione.

 

Per i commenti rispettare la Netiquette

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su