fbpx

La voce delle piante

Le piante parlano? Grazie a un macchinario che fa uso di specifici sensori, oggi è possibile ascoltare la voce delle piante e scoprire, in modo ancor più profondo, come esse interagiscano con l’ambiente circostante…

Il fatto che noi esseri umani non sentiamo emettere suoni dalle piante, non implica che esse non abbiano la propria “voce”. Tiziano Franceschi, un ricercatore che da tempo prova a far conoscere i suoni nascosti delle piante, ha messo a punto un macchinario che permette loro di esprimersi “vocalmente”.

L’apparecchiatura consiste in un sistema di sensori che coglie le resistenze elettriche nella linfa (un po’ come accade con la famosa “macchina della verità”), quindi traduce questi dati in suoni. Ascoltandoli, si scopre che tali suoni assumono l’andamento di una melodia e che variano in risposta all’interazione con l’ambiente circostante.

Dalle esperienze fatte, si evince che le piante attraversano un periodo di apprendimento nel quale imparano a conoscere e interagire con l’apparecchiatura, con gli stimoli esterni e con l’operatore. In genere, infatti, le piante che non hanno mai suonato trascorrono i primi minuti di “collegamento” sperimentando l’ampiezza melodica, percorrendo scale ascendenti e discendenti, per infine scegliere una propria particolare ampiezza armonica e un proprio carattere melodico.

Sul suo sito, Tiziano Franceschini spiega che le piante utilizzano scale arcaiche: “tali scale si rifanno alla modalità greca antica e sono formate da una successione di quattro suoni discendenti (tetracordi) compresi nell’intervallo di una ‘quarta giusta’. È dall’unione di più tetracordi che nascono le armonie musicali composte dalle piante”.

Ecco qui un video dove possiamo “ascoltare” una pianta di basilico e altre sue compagne dell’orto:

 

 

La notizia ci lascia riflettere ancor più profondamente sul rapporto che possiamo instaurare con il regno vegetale, ma siamo certi che, coloro che hanno il cosiddetto “pollice verde”, non si  stupiranno più di tanto…

 
Fonte e approfondimenti: www.vocidipiante.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su