Percorso: Femminil-mente

 

Di femminile si parla ovunque, dalla cultura alla politica, dalle neuroscienze alla spiritualità. Ma è ancora preda di modelli che, forse, ancora una volta, imbrigliano invece che liberare, questa energia.

Erica F. Poli ci guida attraverso un percorso (una serie di appuntamenti mensili) alla scoperta dei nuovi strumenti di conoscenza dell’energia che le donne racchiudono in sé.

Per maggiori informazioni: http://www.animaeventi.com/website/author/efpoli/

 

Appuntamenti:

Venerdì 8 Novembre
Donne col cervello:
le neuroscienze per conoscere, curare e sviluppare il femminile

Venerdì 6 Dicembre
Dall’utero in poi:
ginecologia olistica

Venerdì 10 Gennaio
La sessualità femminile:
quello che le donne non dicono neppure a se stesse su desiderio ed appagamento

Venerdì 31 Gennaio
Donne, cibo e dintorni:
tra diete ed emozioni, nutrizionismo e psicologia a confronto

Venerdì 28 Febbraio
Le donne e la malattia:
conoscere la nuova medicina di genere per curarsi al femminile

Venerdì 28 Marzo
La sindrome di Eco:
le compagne di Narciso e altre forme della dipendenza affettiva

Giovedì 24 Aprile
Professione donna: il tempo del sè tra lavoro e famiglia
con Eterne madri: letture profonde della chiave di volta del femminile

Venerdì 23 Maggio
Alla scoperta della bellezza:
colori e forme al servizio del Sé

Venerdì 20 Giugno
Le Donne e la religione:
la spiritualità al femminile

 

Contenuti:

Si parla di un ritorno dell’energia femminile, energia ricettiva, energia integrativa, a portare nuove possibilità di riconnessione e relazione in ogni ambito di questo mondo umano che, costruito nei secoli passati su una società deprivata dell’energia dello yin, sembra aver prodotto un eccesso di separazione, competizione e materialismo. Ma il femminile è ancora preda di modelli.

Femminismo  e  quote rosa finiscono per creare una discriminazione ulteriore tra uomini e donne, archetipi della Grande Madre e riti della Dea, seppure innegabilmente affascinanti e ricchi di significato, portano spesso le donne a dover apprendere codici forse ormai un po’ troppo lontani. Ma allora quali sono le nuove cerimonie delle donne della post modernità? E soprattutto, in questa epoca di risveglio, le donne sono davvero già risvegliate? Ancora dipendenza affettiva, ancora difficoltà di rapporto col proprio corpo e con la bellezza, ancora ostacoli per una maternità consapevole, ancora ignoranza sulla propria fisiologia e sulle possibilità di curarsi nella propria specificità di genere, ancora tassi elevati di depressione e disturbi psicosomatici, ancora crescente violenza familiare e coniugale, ancora paura di essere se stesse. Forse la paura è ancora un perno potente.

In questo discorso non vi è nessuna colpa da attribuire; è tempo di una sintesi e di uno sblocco: sintesi di tutto ciò che sappiamo sul femminile, con gli strumenti della Scienza e gli strumenti dello Spirito, e sblocco di quei nodi che ancora impediscono a donne ormai consapevoli di sè, di essere anche felici. È tempo di guardare alle donne con una nuova visione. È tempo di utilizzare questa energia di cui tanto si è parlato per cambiare la realtà delle piccole scelte quotidiane delle donne, da come curarsi a come farsi belle, da come vivere la malattia a come vivere l’amore, da come partorire a come lavorare. E di assumersi la responsabilità di farlo e poi di condividerlo anche con l’altra metà del cielo.

 

PDF-FEMM-1

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook

Torna su