fbpx

Siamo tutti parte di un unico essere

 

Incontro con Vincent Bridges (convegno Il Mistero dell’Esistenza Umana, Bellaria, 2013). Bridges è antropologo, storico del XVI secolo e studioso di Nostradamus.

Tra gli argomenti:

La “sostanza del sentimento collettivo” si può generare solo nelle società vere, dove le persone si amano e si preoccupano l’una dell’altra, e dove il bene collettivo è il primo obiettivo di ogni azione.

In genere una coppia funziona “bene” quando è composta di individui diversi, che portano qualità diverse. In realtà esistono dieci tipologie all’interno dello stesso sesso: dall’asessuato al totalmente sessuale. E per ciascuna di queste dieci configurazioni, l’attrazione si sviluppa verso il corrispondente di sesso opposto.

Non ricordiamo le nostre incarnazioni, ed è meglio così, perché ogni vita è fatta di prove ed errori. Quello che ci portiamo dietro dalle altre reincarnazioni, tuttavia, è ciò che dobbiamo ancora apprendere.

L’umanità è ancora composta da troppi individui che sono lontani dal poter essere considerati esseri umani evoluti, sono piuttosto “scimmie assassine”.

Nel bene o nel male, siamo tutti parte di un grande unico essere, che ci parla attraverso le voci di santi o guide interiori, ma si tratta di aspetti della stessa unità.

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su