fbpx

Tra il visibile e l’invisibile

Sabato 23 novembre 2013 Ho Scelto di Guarire di Serena Milano (Anima Edizioni) ha ricevuto il Premio Letterario Tra il Visibile e l’Invisibile dedicato a Giorgio Medail, per la categoria il miglior libro esordiente. Abbiamo chiesto all’autrice di raccontarci il libro.

 

Ho Scelto di Guarire è un libro che parla di una guarigione che nasce dalla comprensione. È la mia esperienza personale, la mia vita che, a 23 anni, è stata scossa da un cancro.

In quel momento, quando le certezze del mio mondo sono state cancellate, ho avuto l’esigenza di trovare la risposta all’interrogativo più urgente: “Perché a me?

Ho posto senza sosta la stessa domanda ai medici, ma non esisteva nessuna risposta che fosse in grado di soddisfare il mio bisogno. Non mi convincevano né la casualità, né la sfortuna.

Poi, sapientemente guidata, ho conosciuto il mondo della metamedicina e dell’approccio olistico. Da quel momento è stato un continuo fluire di informazioni che mi hanno resa consapevole.

La malattia ha smesso di essere una punizione e si è trasformata in una messaggera. Le ho dato ascolto, ho capito con il cuore e in soli tre mesi sono guarita. Ho capito che tanto era fondamentale guarire il corpo, il visibile, tanto lo era guarire la mia anima, l’invisibile.

Questo libro è nato in freddi pomeriggi dicembrini. È fluito dalle mie mani, dalla mia testa e dal mio cuore. Mi sono spogliata di tutte le maschere per raccontare il mio ritorno alla vita.

Oggi il cancro fa paura, tutti tremano e se possono scappano quanto più lontano possibile per tenerlo nella condizione di essere un problema d’altri. Io sono stata l’altro, quello colpito.

Il mio impegno, in questa vita che mi sono ripresa, è quello di condividere. Ci sono innumerevoli persone che oggi si stanno impegnando nella stessa prova e quello che voglio fare è mettere a loro disposizione le mie risorse e i miei strumenti.

Credo che raccontare se stessi, le proprie fragilità, i propri ostacoli, le proprie emozioni e la propria tenacia possa aiutare gli altri. Condividendoci facciamo la differenza.

Curioso come il titolo del premio sia “Tra il Visibile e l’Invisibile”: all’interno del libro parlo di una mia esperienza ai confini della realtà totalmente invisibile, ma che ho visto con i miei occhi!

Nei giorni in cui ero ricoverata per l’intervento, l’ing. Fabio Marchesi partecipava come relatore a un convegno internazionale sulla guarigione, che aveva come ospite d’onore Mons. Milingo. La richiesta che arrivò a me fu di spedirgli un mms con la foto della mia faccia in quei giorni, seppi che fece dire una preghiera di guarigione da questo famoso e discusso ospite.

Dimenticai l’accaduto fino alla sera prima di avere il responso finale in cui avrei finalmente saputo se ero guarita oppure no.

Ero nel mio letto d’ospedale, avevo gli occhi chiusi ma ero sveglia e cosciente, quando iniziai a visualizzare sagome maschili totalmente bianche. Non conosco il motivo, ma iniziai a pregare con la certezza che quella fosse la cosa giusta da fare. Mi trovai avvolta in una bolla trasparente e, mentre pregavo, le sagome si avvicinavano a me rivelando d’essere mostri con fauci terribili, volevano spaventarmi e farmi male.

Più pregavo e più loro si irritavano avanzando verso me, ma la mia bolla mi proteggeva e uno a uno, con la mia preghiera, li feci letteralmente esplodere e scomparire. Ogni volta che ciò accadeva mi appariva il viso di Mons. Milingo che mi sorrideva come se volesse dirmi che tutto andava bene. Li feci esplodere tutti, finché non restò solo il volto di questo guaritore a sorridermi, e finalmente mi addormentai.

Non ho mai saputo dare una spiegazione a questa esperienza travolgente che posso solo raccontare ma non dimostrare. Ho pensato a mille idee e tutte sembrano contemporaneamente sia giuste sia improbabili. Ho potuto leggere il racconto di Fabio Marchesi inserito nel mio libro in cui anche lui racconta di come abbia vissuto emozioni forti durante l’incontro. Ne ho sempre parlato poco, io stessa ne sono intimorita e la custodisco preziosamente.

Tra tutti gli interrogativi aperti che questo viaggio nell’invisibile mi lascia, resta la certezza di aver vissuto un’esperienza straordinaria grazie a Fabio che si è offerto come mezzo per portarmi amore e guarigione dimostrandosi capace di amare per primo.

E grazie a Mons. Milingo che, non ho mai nemmeno visto di persona, ma che mi ha donato questo ritaglio di vita che mi ha toccato l’Anima.

Serena Milano

 

 

Trovi il libro Ho Scelto di Guarire a questo link o in formato anche e-book a quest’altro link.

 

Credits Img

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su