fbpx

Francia: supermercati obbligati a riciclare il cibo invenduto

Una nuova legge in Francia proibisce lo spreco di cibo avanzato nei grandi supermercati, che dovrà essere donato o riciclato.

 

Lo scorso 22 maggio il parlamento francese ha approvato una serie di misure per ridurre gli sprechi alimentari. In particolare i supermercati di grandi dimensioni saranno costretti a far sì che ogni tipo di cibo che non sia stato venduto venga donato a organizzazioni di beneficenza o destinato all’uso agricolo, come concime o per produrre foraggio per animali.

Ma non tutti sono concordi con questa decisione, come la Federazione del Commercio e della Distribuzione FCD, criticando il fatto che solo il 5% degli sprechi alimentari arriva dai supermercati e dalla grande distribuzione.

In ogni caso l’obiettivo della Francia è ridurre del 50% la quantità di cibo sprecato entro il 2025, considerando che attualmente il Paese spreca dai 20 ai 30 chili di cibo a persona ogni anno. A tal fine sono previste anche campagne di sensibilizzazione in scuole e aziende, oltre a iniziative come quella per promuovere l’uso delle doggy bag, i sacchetti per portar via il cibo avanzato al ristorante.

 

Fonti
www.thepostinternazionale.it
www.mixable.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su