fbpx

La coscienza del limite: genitori, figli e trasgressioni

 

Intervento di Silvia Pagani a “Dialoghi sulla Coscienza (10-11-12 aprile 2015, Villa Bertelli – Forte dei Marmi)

*

Molti bambini diagnosticati con sindrome da iperattività e disturbi vari, comprese le dipendenze, in realtà spesso sono bambini sani che tuttavia non vogliono adattarsi al tipo di cultura attuale. Sono bambini e ragazzi molto sensibili e spesso anche particolarmente dotati.

Il mondo sta cambiando così velocemente, che gli strumenti educativi degli anni scorsi non sono più validi.

I figli oggi sono molto stimolati per lavorare con il pensiero, sul piano prettamente mentale.

Il limite, ciò che è l’involucro, nei nuovi bambini è molto sottile. L’involucro riguarda sia la pelle in senso biologico che in senso psichico.

Viviamo in un mondo prevalentemente impattante e invasivo sui sensi, a meno che non abbiamo un buon “io-pelle”.

I ragazzi in realtà hanno un estremo bisogno di limiti, perché il limite tutela e toglie la responsabilità del dover stabilire i confini.

 

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su