fbpx

#1 Luca Risponde – Trasforma il tuo presente

 

Prima serata con Luca D’Alessandro a “Luca Risponde” organizzata da Anima Eventi

Prossimo appuntamento: Milano, 10 marzo 2016 alle ore 19.00 – Per maggiori info e iscrizione: www.animaeventi.com

evidenza_LUCA_D_ALESSANDRO

 

Argomenti del video:

8:54
Vorrei che le mie relazioni diventassero fonte di gioia e non di sofferenza. Come?

10:21
Mi sembra di avere tutto, ma vivo costantemente con una sensazione di scomodità di fondo. Perché non riesco ad essere soddisfatta/o?

14:56
Come si fa a capire cosa si vuole veramente? A distinguere, cioè, un desiderio dell’anima da uno della mente?

17:26
La mia mente è inarrestabile, a volte non riesco nemmeno a dormire. Come posso gestirla?

26:31
Ho molti desideri, ma l’idea di mettermi in moto per realizzarli mi fa sentire in colpa, perché sicuramente dovrei lasciar sole, e ferirei, alcune persone vicine a me. Come uscirne?

39:53
Come è possibile amare i miei lati brutti? Sento parlare spesso di amare se stessi, ma alcune cose di me proprio sono impossibili da amare..

43:53
Si può avere paura di essere forti? Se sì, perché?

51:41
Nelle mie relazioni mi sembra di vivere alcuni schemi ripetitivi, dai quali mi sembra impossibile uscire… è possibile liberarsi?

57:19
Mi rendo conto che ho una grande tendenza al controllo e questo mi fa capire che non mi fido: vorrei farlo, ma non riesco… è possibile imparare a fidarsi della vita?

1.08:52
Come si riesce a rimanere centrati e a farsi valere quando ci si trova di fronte a una persona, alla quale si tiene, ma che non intende entrare in comunicazione: resta in silenzio, fa la vittima, sposta il problema e si arrabbia per cose che non c’entrano affatto?

1.13:29
Da cosa nasce la sensazione di fastidio rispetto al denaro? A volte mi sembra di considerarlo una cosa negativa, e probabilmente per questo ne guadagno quanto basta a soddisfare i bisogni primari, né più né meno.

1.15:33
In che misura siamo artefici del nostro destino?

1.19:47
Come mi comporto nei confronti di quegli atteggiamenti innocenti o inconsapevoli dell’altro che mi feriscono? Se vedo l’altro che, nella propria inconsapevolezza, compie un atto che a me sembra di ingiustizia o di violenza nei confronti di qualcuno, come mi posso comportare?

1.24:31
Perché è così difficile realizzare la propria natura e la propria missione?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su